Domenica, 11 Aprile 2021

Migranti, Gregorio De Falco (M5s) contro Salvini: "No alla chiusura dei porti"

"A me interessa delle vite umane, non del consenso - dice al Corriere della Sera - L'aggressività può avere un senso se ottieni dei risultati. E se ci sono morti è chiaro che non va tutto bene"

Il comandante Gregorio De Falco, oggi senatore dei 5 Stelle, chiede al Movimento di "riprendere l'iniziativa" sulla questione immigrazione. Lasciare mano libera a Salvini sarebbe, secondo colui che salì alla ribalta per le operazioni di salvataggio per il naufragio della Costa Concordia, un grave errore.

"A me interessa delle vite umane, non del consenso - dice al Corriere della Sera - L'aggressività può avere un senso se ottieni dei risultati. E se ci sono morti è chiaro che non va tutto bene". De Falco non esita quindi a prendere le distanze dalla linea dura del Governo su immigrazione e chiusura dei porti.

Ancora un naufragio, decine di morti: "Una vergogna" 

"C'è una differenza fra migrazione e naufragio. La prima è burocrazia, il secondo implica un soccorso umanitario. Non si possono chiudere i porti. Il problema è la vita di queste persone. Ora dobbiamo capire se in Libia sono in grado di gestire e coordinare autonomamente le operazioni in mare meglio delle Ong e della Guardia costiera. Il Movimento non deve lasciare campo libero".

De Falco si allinea così a Fico, in netta opposizione all'ala governista dei 5 Stelle, guidata da Di Maio e Toninelli, i quali non hanno espresso in queste settimane alcuna critica al "muro" alzato da Salvini (che ieri a Pontida ha riconfermato la chiusura dei porti).

I migranti sono ancora un'emergenza? 

La mossa del ministro dell'Interno è "politica, non tecnica. Mi auguro che ci siano altri passi diplomatici prima che si arrivi a tanto. Mi chiedo: ci sono davvero questi motivi di ordine pubblico che giustificano la chiusura? Chiedetelo a Salvini".

Gregorio De Falco è il capitano di fregata che la notte del 13 gennaio 2012 intimò in modo colorito (il famoso «Salga a bordo c…!») a Francesco Schettino di non lasciare la Costa Concordia naufragata all'Isola del Giglio.

Fonte: Corriere della Sera →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, Gregorio De Falco (M5s) contro Salvini: "No alla chiusura dei porti"

Today è in caricamento