De Luca e il miracolo economico alle porte: "Faremo della Campania una nuova Baviera"

Il governatore annuncia un robusto piano per rilanciare l'economia: "Venire qui dev'essere un grande affare, sugli utili neanche un euro di tasse"

Vincenzo De Luca

"Abbiamo affrontato mille emergenze, oggi siamo in condizione di lanciare per i prossimi mesi e anni un obiettivo ambizioso: far decollare in Campania un vero e proprio miracolo economico". Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nel corso della consueta diretta facebook del venerdì. Un miracolo economico, per il quale "abbiamo adesso le condizioni, abbiamo posto le basi". 

Vogliamo rendere la Campania "una nuova Baviera, una nuova Île-de-France, una nuova Catalogna" ha detto De Luca, "dando una prospettiva di lavoro ad un'intera generazione". Fondi europei per interventi strategici e "sburocratizzazione radicale" le parole d'ordine. Il progetto è fare della Campania una piccola Olanda, con zone defiscalizzate: "Venire qui dev'essere un grande affare, con gli utili d'impresa che non dovranno avere neanche un euro di tassazione". Un progetto per il quale il governatore si dice pronto ad "aprire una vertenza col Governo nazionale".

"Abbiamo mesi difficili alle spalle, abbiamo retto sul piano dell'emergenza sanitaria e sul piano socioeconomico. Vorrei arrivasse ai nostri concittadini un messaggio di speranza - è stato uno dei passaggi più rilevanti del suo discorso - Abbiamo dimostrato di poter essere la prima Regione d'Italia come efficienza amministrativa. Abbiamo costruito una Regione e una città di Napoli che cammina a testa alta. I cittadini comprendono solo il linguaggio dei fatti, delle cose realizzate, la gente è disponibile a coltivare un sentimento di speranza per il futuro alla sola condizione di poter verificare il cambiamento nella realtà concreta".

De Luca ha illustrato il suo piano socioeconomico per cui a Palazzo Santa Lucia "ci siamo dissanguati, stiamo andando anche oltre il miliardo di euro e con tempi di realizzazione davvero unici in Italia": bonus per le imprese, soprattutto in ambito turistico, bando di credito (in parte a fondo perduto). Sul fronte lavoro il governatore ha sottolineato che "dalla prossima settimana vanno a lavorare i primi 2500 giovani presso 150 comuni della regione. Intanto è partito il secondo bando per 600 assunzioni presso i centri dell'impiego e ci stiamo preparando ad un altro concorso per la fine dell'anno nell'ambito dei 10mila posti di lavoro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fonte: NapoliToday →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento