Sabato, 19 Giugno 2021
La storia

Ritrova il fratello dopo più di 20 anni grazie al suo libro: "Mi ha chiamato sorellona e mi sono sciolta"

La storia di Desiree Cognetti e di suo fratello Zackaria: separati quando lei aveva 12 anni e lui 8 mesi, si sono incredibilmente ritrovati: "Era scritto da qualche parte, dovevamo ricontrarci"

Una coincidenza dietro l'altra, fino a un finale che ha stupito lei per prima, regalandole proprio quello che desiderava di più. Quando aveva 12 anni, Desiree Cognetti è stata separata da suo fratello Zackaria. Lui aveva appena otto mesi, lei era una bambina che le difficoltà della vita avevano già fatto maturare precocemente, figlia di tossicodipendenti, cresciuta tra altre famiglie e comunità. Un giorno ha deciso di scrivere un libro, per raccontare la sua storia e affinché quella storia potesse girare fino ad arrivare a Zackaria, nella speranza che potesse in qualche modo riconoscerla e farsi avanti. E così è successo, nonostante Desiree avesse iniziato a scrivere il suo "Una storia che parla di te" piena di speranza ma al tempo stesso senza farsi troppe illusioni, come ha raccontato a RavennaToday.

"I miei genitori erano tossicodipendenti, io ho scoperto cos'era la droga da piccola vedendolo in casa… sapevo che stava succedendo qualcosa di sbagliato", sono i ricordi di Desiree. Quando lei aveva sette anni, i suoi genitori finiscono in carcere e così per la piccola Desiree inizia il primo giro di case. Dopo un breve periodo con la nonna, poi con il padre (che si era in un primo momento disintossicato), la bambina finisce in una comunità per minori. Dopo due anni presso una famiglia, Desiree torna vivere con la madre. Anche lei era riuscita a disintossicarsi, ma poco dopo ha ricominciato a drogarsi. Dall'unione con il suo nuovo compagno, uno spacciatore, nasce Zackaria. È Desiree a fargli da mamma, anche se lei stessa era poco più di una bambina: mentre continua ad andare a scuola, lo accudisce, lo nutre, lo protegge quando la madre è in crisi di astinenza e diventa violenta.

Quando Zackaria ha otto mesi, la loro madre muore di overdose e lui e Desiree vengono separati. "Io sono stata messa in una comunità per adolescenti, lui in una per bambini – ha raccontato Dèsirèe - Ci siamo visti una sola volta in comunità e un'altra volta in una casa famiglia prima che lui andasse in adozione quando aveva tre anni, io ne avevo 17 anni. Sono anche andata in appello per cercare almeno di mantenere un rapporto con lui, ma il Tribunale non ha accettato, quindi da quel momento non ho più saputo nulla di lui".

Desiree, che oggi ha 37 anni, è rimasta a vivere in comunità fino ai 18 anni, nel 2019 decide di provare di nuovo a ritrovare suo fratello. Da lì l'idea del libro. Una sera viene invitata in tv per raccontare la sua storia e lì succede l'impensabile, perché una collega di Zackaria la vede, riconosce nel suo racconto l'amico e lo avvisa. Zackaria e Desiree entrano in contatto tramite i social e alla fine si incontrano, dopo anni. "Lui è arrivato chiamandomi 'sorellona', e io lì mi sono sciolta, sono crollata!  È inspiegabile, inimmaginabile la sensazione che ho provato. Una sorta di senso di liberazione, finalmente ero riuscita a raggiungere il mio scopo, ritrovare mio fratello e accertarmi che stesse bene. Ci siamo raccontati un po' di cose, lui non sapeva niente della sua famiglia, di nostra madre, non aveva idea di che aspetto avesse. Ora continuiamo a sentirci, ma se ci ripenso è tutto pazzesco: lui già allora viveva in Inghilterra, era tornato a Torino proprio nei giorni di quell'intervista per fare dei documenti. Prima si era trovato un lavoro, quello tramite cui aveva conosciuto quella collega, per potersi permettere di trasferirsi poi all'estero. E anche il fatto che la collega abbia visto la mia intervista, una coincidenza assurda... Era scritto da qualche parte, io e Zackaria dovevamo rincontrarci".

Fonte: RavennaToday →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritrova il fratello dopo più di 20 anni grazie al suo libro: "Mi ha chiamato sorellona e mi sono sciolta"

Today è in caricamento