Giovedì, 26 Novembre 2020

Detenuti fanno colletta e regalano 56 tablet ai malati Covid: "Sappiamo cos'è la solitudine"

Un grande gesto. I detenuti del carcere di Busto Arsizio hanno raccolto oltre 2mila euro per comprare 56 tablet da regalare ai malati covid-19 ricoverati all’ospedale di Circolo di Varese, che in questo modo potranno più facilmente comunicare con i propri cari

"Vogliamo mostrare a tutti quello di cui siamo capaci" hanno detto al cappellano del carcere. Detto fatto. Un grande gesto. I detenuti del carcere di Busto Arsizio hanno raccolto oltre 2mila euro per comprare 56 tablet da regalare ai malati covid-19 ricoverati all’ospedale di Circolo di Varese, che in questo modo potranno più facilmente comunicare con i propri cari. Un saluto a una madre o a un figlio quando si è separati dal resto del mondo e si sta combattendo contro un virus insidioso hanno un valore inestimabile. Un gesto di solidarietà fantastico che arriva insieme a un messaggio di vicinanza: "Sappiamo cosa vuol dire essere isolati, non poter sentire la famiglia". Il direttore del carcere di Busto Arsizio, Orazio Sorrentini ha consegnato i dispositivi in ospedale nella giornata di giovedì 30 aprile insieme al cappellano don David Maria Riboldi.

Una storia di cuore e solidarietà - racconta VareseNews -  che arriva da chi vive ogni giorno la privazione della libertà: "Hanno mostrato a tutti ciò di cui sono capaci".

Per comprare i tablet i 400 detenuti della casa circondariale hanno raccolto ben 2.177 euro in donazioni (una media di 5 euro a testa) e tutto senza che nessuno di loro abbia uno stipendio, a differenza di quanto avviene in altre strutture. "I detenuti di Busto Arsizio non solo si sono mostrati recalcitranti alle rivolte che portarono a evasioni di massa e morti ma hanno deciso di distinguersi in positivo per la loro generosità", ha commentato il capo della polizia penitenziaria, Rossella Panaro

Fonte: Varese News →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenuti fanno colletta e regalano 56 tablet ai malati Covid: "Sappiamo cos'è la solitudine"

Today è in caricamento