Lunedì, 14 Giugno 2021

Detenuto per 812 giorni in un carcere sovraffollato: ottiene il risarcimento

La storia raccontata da CasertaNews

Foto di archivio

"Non sono state rispettate le condizioni di vivibilità". Condannato ad espiare una pena che lo terrà in detenzione fino al febbraio prossimo, riesce ad ottenere un risarcimento per aver vissuto un’esperienza drammatica, rinchiuso in un cella con altri detenuti avendo a disposizione meno di tre mq.

Come racconta CasertaNews, è la decisione adottata dal magistrato di sorveglianza Oriana Iuliano per un 68enne napoletano difeso dall’avvocato casertano Gennaro Caracciolo. Quest’ultimo ha presentato istanza denunciando le condizioni in cui il suo assistito era stato costretto a vivere il periodo di reclusione nelle carceri di Poggioreale, San Gimignano ed Arienzo.

Il magistrato, accogliendo in parte il ricorso, ha effettivamente riscontrato che, almeno per la detenzione a Poggioreale, non sono state rispettate le condizioni di vivibilità per un periodo pari a 812 giorni di detenzione. Per questo motivo è stato corrisposto un risarcimento pari ad 8 euro al giorno per un totale di oltre 6mila euro.
 

Fonte: CasertaNews →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenuto per 812 giorni in un carcere sovraffollato: ottiene il risarcimento

Today è in caricamento