Sabato, 16 Ottobre 2021

Di Maio e la frase shock sui romeni "criminali": interviene l'ambasciatore

L'ambasciatore romeno in Italia: "Sono preoccupato, le parole feriscono". Le polemiche erano nate dopo che il procuratore di Messina, Sebastiano Ardita, aveva ricordato come, secondo il governo di Bucarest, quattro romeni su 10 che avevano deciso di delinquere avevano scelto l'Italia per la debolezza del nostro sistema penale

È bufera per le frasi di Luigi Di Maio, interviene persino l'ambasciatore della Romania.

"L’Italia ha importato dalla Romania il 40% dei loro (così nel testo, ndr) criminali. Mentre la Romania sta importando dall’Italia le nostre imprese e i nostri capitali. Che affare questa Ue!".  Il premier in pectore del M5s si è sfogato così su Facebook.

E' intervenuto George Gabriel Bologan, l'ambasciatore romeno in Italia, che a La Stampa afferma: "Sono preoccupato, le parole feriscono". 

Le polemiche erano nate dopo che il procuratore di Messina, Sebastiano Ardita, aveva ricordato come, secondo il governo di Bucarest, quattro romeni su 10 che avevano deciso di delinquere avevano scelto l'Italia per la debolezza del nostro sistema penale. 

Di qui le parole Di Maio, che però non vanno giù ai "tanti miei concittadini di buona volontà", ha aggiunto Bologan, in una lettera a La Stampa.

«Sosteneva John Austin che “pronunciare una frase significa svolgere un’azione che può distruggere o edificare”. E le parole, anche se in un certo contesto, possono offendere senza che questo sia il fine voluto. La comunità romena è ben integrata nel tessuto sociale italiano».

Fonte: La Stampa →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di Maio e la frase shock sui romeni "criminali": interviene l'ambasciatore

Today è in caricamento