Giovedì, 25 Febbraio 2021

Bimba nutrita dai genitori con dieta vegetale e intrugli sviluppa paralisi cerebrale permanente

I genitori sono finiti a processo ma hanno evitato il carcere dichiarandosi colpevoli di lesioni gravi per negligenza. La piccola era gravemente malnutrita

Una giovane coppia vegana è finita in tribunale in Australia dopo che la figlia di tre anni ha riportato danni cerebrali permanenti dovuti a malnutrizione a causa di una dieta vegetale con i due l'avevano svezzata. Madre e padre hanno evitato il carcere dopo essersi dichiarati colpevoli di lesioni gravi per negligenza nel corso del processo che si è tenuto nella contea di Victoria. Entrambi dovranno scontare 12 mesi di lavori socialmente utili  e intraprendere un percorso di cura psicologica. 

Nell'agosto 2018 la bambina, che all'epoca aveva appena un anno, era stata portata d'urgenza al pronto soccorso di Geelon, dove i medici le avevano riscontrato lividi, ferite aperte, eruzioni cutanei, decolorazione della pelle e altri disturbi gravi, come emorragie interne. Dalle analisi era risultato che la piccola soffriva di una grave forma di malnutrizione proteico-calorica conosciuta come "Kwashiorkor", diffusa soprattutto nei paesi in via di sviluppo dove si verificano gravi carestie (in Italia è nota anche come sindrome del Biafra).

Bimba malnutrita: i genitori chiedevano consigli su internet

Una settimana prima di portare d'urgenza la bambina in ospedale, il padre aveva scritto un'email a un certo benessere "erboristico" negli Stati Uniti, chiedendo aiuto: "Mia figlia di un anno ha smesso di volere bere e mangiare e quando lo fa non digerisce o inizia a tossire. Cosa posso fare per farla mangiare o farla bere? Non ha febbre. Segue una dieta a base di frutta. Per favore aiutatemi al più presto". Per tutta risposta all'uomo è stato consigliato di dare una tisana alla bambina. Dopo aver interrotto l'allattamento nel 2017, i genitori hanno alimentato la bambina con un intruglio a base di acqua di cocco e polveri al posto del latte artificiale e avevano ignorato i consigli e le disposizioni dei medici, iniziando a informarsi su siti di medicina alternativa. 

Quando è arrivata in ospedale, la bambina pesava poco più di sei chili ed è rimasta in terapia intensiva per un mese. A causa della malnutrizione sofferta, la piccola ha sviluppato una paralisi cerebrale e numerosi problemi di coordinazione e muscolatura.

Fonte: News.com.au →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba nutrita dai genitori con dieta vegetale e intrugli sviluppa paralisi cerebrale permanente

Today è in caricamento