Giovedì, 23 Settembre 2021

Disney contro i boy scout: "Discriminano i gay, da noi non avranno più soldi"

I boy scout d'America a fatica dal primo gennaio hanno ammesso i giovani omossessuali ma i gay non possono diventare capi del movimento

Negli Usa la Disney ha deciso di non dare più soldi ai boy scout, celebre organizzazione giovanile, a causa della mancata accettazione di omosessuali tra i dirigenti del gruppo. I boy scout d'America a fatica dal primo gennaio hanno ammesso i giovani omossessuali ma i gay non possono diventare capi del movimento.

La Disney ha un ammirevole programma di beneficenza, attraverso il quale i suoi dipendenti donano ore di lavoro che diventano soldi da dare alle varie associazioni. Le organizzazioni a cui spettano i contributi però non devono" "attuare politiche discriminatorie in base al genere, alla razza, alla religione, alla politica e all'orientamento sessuale". Quindi i boy scout americani hanno dovuto dire addio ai ricchi contributi firmati Disney.

L'associazione giovanile si dice rammaricata, ma non ci pensa nemmeno a una maggiore apertura nei confronti degli omosessuali: "Ci dispiace molto perché saremo costretti a tagliare molte delle nostre iniziative. Avremmo preferito che tutti si concentrassero sugli obiettivi della nostra opera e sul bene dei ragazzi".

Scrive Repubblica:

Immediate le reazioni contrarie da parte delle associazioni ultra conservatrici che minacciano rappresaglie, la blogger mormona Kathryn Skagg scrive: "Come già nei loro film di animazione e nelle loro storie, continua la loro campagna per rendere l'omosessualità normale, una cosa naturale". E la lobby cristiana One Milllion Moms minaccia ritorsioni economiche: "Boicotteremo i loro prodotti.

Fonte: La Repubblica →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disney contro i boy scout: "Discriminano i gay, da noi non avranno più soldi"

Today è in caricamento