Lunedì, 14 Giugno 2021

Jobs Act, che flop: la disoccupazione giovanile tocca un nuovo record

Secondo i dati provvisori diffusi dall'Istat il numero di giovani tra 15 e 24 anni senza lavoro è aumentato di 34mila unità con un tasso di disoccupazione al 44,2%

Brutte notizie dal mondo del lavoro. Occupati in calo a giugno e disoccupazione giovanile record. E' un quadro negativo quello che esce dalla fotografia dell'Istat sulle dinamiche dell'occupazione il mese scorso con un tasso di disoccupazione che risale al 12,7% dal 12,5% di maggio e rappresenta il valore più alto da inizio anno.

Il lavoro giovanile mostra un ulteriore deterioramento. Secondo i dati provvisori diffusi dall'Istat il numero di giovani tra 15 e 24 anni senza lavoro è aumentato di 34mila unità con un tasso di disoccupazione al 44,2%, in aumento di 1,9 punti percentuali rispetto al mese precedente e il valore più alto dal 2004, anno di inizio delle serie storiche.

L'Istat rileva che l'incidenza dei giovani disoccupati sul totale dei giovani della stessa classe di età è pari all'11,5% (cioé poco più di un giovane su 10 è disoccupato). Dopo la forte crescita registrata nel mese di aprile (+0,6%) e il calo nel mese di maggio (-0,3%) a giugno gli occupati scendono di nuovo con un -0,1%. Il tasso di occupazione, pari al 55,8%, cala nell'ultimo mese di 0,1 punti percentuali. Rispetto a giugno 2014, l'occupazione è in calo dello 0,2% (-40 mila), mentre il tasso di occupazione rimane invariato.

Nei dodici mesi il numero di disoccupati è aumentato del 2,7% (+85 mila) e il tasso di disoccupazione di 0,3 punti percentuali. Il numero di individui inattivi tra i 15 e i 64 anni diminuisce nell'ultimo mese (-0,1%, pari a -18 mila), riprendendo il calo cominciato a inizio anno e interrotto a maggio. Il tasso di inattività, pari al 35,9%, diminuisce di 0,1 punti percentuali rispetto a maggio. Su base annua gli inattivi sono diminuiti dello 0,9% (-131 mila) e il tasso di inattività di 0,2 punti. L'aumento del numero di disoccupati negli ultimi 12 mesi - spiega l'Istat - è pertanto associato ad una crescita della partecipazione al mercato del lavoro, testimoniata dalla riduzione del numero di inattivi.

Fonte: Sole 24 Ore →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jobs Act, che flop: la disoccupazione giovanile tocca un nuovo record

Today è in caricamento