rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022

Prete manda Berlusconi all'inferno: "Basta figure porche, è finita l'orgia dei dissoluti"

Durante la messa della domenica, don Paolo Cecchetto ha commentato l'attuale crisi di governo: "L'ha aperta Berlusconi, ma ora cesserà l'orgia. Non facciamoci contaminare dalla dissolutezza"

VENEZIA - Prima gli auguri, poi la bordata. Don Paolo Cecchetto, parroco della chiesa di Veternigo, nel veneziano, ha voluto "festeggiare" il compleanno di Silvio Berlusconi in un modo un po' particolare. 

"Berlusconi oggi compie 77 anni, auguri", ha esordito il prete dall'altare durante la messa della domenica. Poi, il primo attacco: "L'ha aperta lui la crisi di Governo". E fino a qui, tutto sommato, ancora tutto bene. 

Almeno fino a quando il don ha cominciato a leggere un passo del profeta Amos che sembrava scelto su misura per i "problemini" giudiziari del Cav. "Ora cesserà l'orgia dei dissoluti - ha spiegato Cecchetto, che ha continuato - sì miei cari, i soldi non possono comprare la salute e neanche la giovinezza. Lo sa bene Berlusconi". 

Tutto prima della conclusione in grande stile: "Oggi è la giornata della famiglia - ha chiosato il parroco - Pensiamo alla bellezza dell'essere genitori e dell'essere persone pulite e amorevoli, non facciamoci contaminare dalla dissolutezza di figure porche". 

Fonte: VeneziaToday →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prete manda Berlusconi all'inferno: "Basta figure porche, è finita l'orgia dei dissoluti"

Today è in caricamento