Domenica, 9 Maggio 2021
Matrimonio in solitaria / Australia

La donna che ha sposato se stessa spendendo poco più di 50 euro

La 29enne Patricia Christine ha comprato per sé un anello, un vestito e ha organizzato il banchetto con i suoi amici più cari

Foto Instagram

Amarsi. Amare così tanto se stessa da sposarsi da sola. Lo ha fatto Patricia Christine, un'educatrice australiana di 29 anni. Una cerimonia per certi versi standard e uguale a tutte le altre nella preparazione: un vestito, una fede nuziale, i fiori, gli invitati, il banchetto e tanta commozione. All'altare però c'era solo lei. Una scena quasi da film per lanciare un messaggio importante: il primo impegno da prendere è con se stessi, bisogna amarsi e stare bene da soli prima di pensarsi in due. Non solo. Patricia ha raccontato di aver organizzato tutto anche come reazione alla società di oggi che vuole che le donne seguano un ordine prestabilito: matrimonio, carriera, casa e figli entro i 30 anni, come se una volta superata questa età non ci fosse più in tempo.

Il matrimonio costato 49 sterline

E così ha organizzato tutto come voleva, con un budget molto risicato ma senza rinunciare a nulla. Ha speso 49 sterline per acquistare una fede nuziale, il bouquet e un vestito per il suo grande giorno. Ha invitato in un parco naturale vicino casa sua i suoi amici, i più stretti. Erano in nove a partecipare alla cerimonia che è durata in tutto 30 minuti. Ognuno di loro ha letto una poesia o uno scritto per spiegare il significato dell'amore verso se stessi. Poi è stato il turno di Patricia che ha scambiato i voti con lei stessa. "Mi amo nonostante gli errori che ho fatto. Mi impegno ad essere gentile con me stesso e ad avere fiducia in me stesso. Mi impegno a seguire i miei sogni, non importa quanto grandi o piccoli".

Il banchetto con gli invitati

Una cerimonia strana ma molto toccante che si è conclusa, proprio come un matrimonio classico, con un banchetto. Solo che la location scelta è stata proprio il parco vicino casa, Patricia ha optato per un picnic con gli amici. Come tutte le situazioni fuori dagli schemi il suo matrimonio in solitaria ha ricevuto messaggi di apprezzamento ma anche critiche. Questo ha spinto Patricia a spiegare nel dettaglio cosa l'avesse mossa: le aspettative della società, ma anche una relazione tossica che le ha insegnato tanto.

Le sue motivazioni

"Volevo sfidare le aspettative della società e mostrare alle donne che il rapporto più importante che abbiamo è con noi stesse. I miei genitori non mi hanno spinto a sposarmi, ma avvertivo la pressione che la società esercita sulle donne in particolare. Trascorriamo tutta la nostra vita dedicandoci a un altro, ma non lo facciamo prima per noi stessi. Il mio matrimonio da sola è nato dal dolore e dalla delusione. Ero in una relazione violenta e senza amore e ho avuto il coraggio di andarmene invece di continuare e fingere che andasse tutto bene - ha confessato -. Se avessi ascoltato la società probabilmente ora sarei in un matrimonio senza amore e mi sentirei depressa e in trappola. Ci vergogniamo di riconoscere la nostra unicità e ci vergogniamo se non seguiamo lo stesso percorso degli altri o ciò che è ritenuto socialmente accettabile. Ho comprato un anello scintillante, dei gioielli e dei girasoli per celebrare il mio giorno speciale". Lo ha avuto, proprio come voleva, ma non esclude che in futuro l'amore nei confronti di un'altra persona possa bussare alla sua porta e lei sarà pronta.

Fonte: Mirror →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La donna che ha sposato se stessa spendendo poco più di 50 euro

Today è in caricamento