Sabato, 24 Luglio 2021
Il racconto

Donnarumma spiega perché non ha esultato subito dopo la parata decisiva: "Non avevo capito"

La 'confessione' del portierone: "Ero già a terra per il rigore di Jorginho, pensavo fosse finita"

Foto EPA/Carl Recine / POOL via ANSA

Ora c'è anche la sua versione. Gianluigi Donnarumma, protagonista indiscusso del successo azzurro tanto da essere eletto miglior giocatore del torneo, ha fatto chiarezza sulla sua mancata esultanza dopo il rigore decisivo parato a Saka, ultimo atto della finalissima tra Italia e Inghilterra. Nessuna ostentazione di superiorità, tutt'altro.

Come tanti italiani, anche Gigio non si era reso conto che la coppa era nostra. "Sul rigore non ho esultato perché non avevo capito..." ha ammesso ridendo il portierone della nazionale ai microfoni di SkySport. "Ero già a terra per il rigore di Jorginho perché pensavo fosse finita", ma così non era. A compiere la prodezza, l'ennesima di un europeo da incorniciare, è toccato proprio a Donnarumma. Cos'è successo dopo quella parata? "Ho guardato l'arbitro per capire se era tutto ok perché adesso con la Var guardano sempre i piedi, poi mi sono girato e ho visto i compagni che venivano verso di me e da lì è partito tutto, non ho capito più niente...". 

"Devo ancora realizzare tutto, la mia forza è sempre stata questa" ha detto ancora il portiere della nazionale. "E i complimenti di Mattarella e Draghi mi hanno imbarazzato".

Fonte: SkySport →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donnarumma spiega perché non ha esultato subito dopo la parata decisiva: "Non avevo capito"

Today è in caricamento