Venerdì, 25 Giugno 2021

Le donne yazide combattono l'Isis: "Loro ci stuprano, noi li uccidiamo"

Una ex cantante guida il battaglione delle "Sun Girls": 123 giovani donne disposto a tutto pur di vendicare le atrocità commesse dai miliziani nei confronti delle donne yazide. Se catturate, rischiano la schiavitù e la morte

Combattenti della brigata "Sun Girls": foto da Twitter

Xate Shingali è il nuovo volto della lotta all'Isis. Xate, famosa cantante yazida di musica folk, è alla testa ora di un battaglione composto da sole donne che si batte contro i miliziani del Califfo per vendicare gli stupri e i massacri commessi contro il suo popolo.

Nella brigata sono state reclutate 123 donne tra i 17 e i 30 anni, dando vita al battaglione "Sun Girls". Ognuna di loro, qualora venisse catturata dagli jihadisti, rischia di essere uccisa o venduta come schiava del sesso. Ma nessuna di loro ha paura delle conseguenze, come dichiara orgogliosamente la più giovane delle componenti del gruppo: "Se mi uccideranno, io griderò 'Sono una yazida'". La loro storia è stata raccontata dal Daily Mail e ripresa da numerose testate estere.

"Abbiamo fatto soltanto un addestramento di base e avremmo bisogno di ancora molto altro, ma siamo pronte a combattere contro l'Isis in qualsiasi momento", ha spiegato Xate Shingali, che ha ottenuto un permesso speciale dal presidente curdo Masoud Barzani per formare la brigata Sun Girls lo scorso luglio.

Più di cinquemila yazide sono state uccise e 500 tra donne e bambini sono stati fatti prigionieri dalle truppe nere del Califfo dall'agosto 2014, quando i miliziani attaccarono i villaggi nella provincia del Sinjar nel nord dell'Iraq. 

yazidi sun girls twitter-2-2

Fonte: Washington Times →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le donne yazide combattono l'Isis: "Loro ci stuprano, noi li uccidiamo"

Today è in caricamento