Sabato, 8 Maggio 2021

Ebola, selfie con il malato: "E' avvilente"

"In situazioni come questa è necessario cautelare il pubblico, il personale e il paziente; vedere che siano state scattate persino delle foto è stato avvilente" dice il ministro Lorenzin

Niente rispetto per chi sta lottando contro il virus Ebola. In tanti cercavano di farsi un selfie con il malato sardo durante il trasferimento a Roma

"E' avvilente" dice il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. I fatti sono i seguenti: nel corso del trasporto dall'ospedale di Sassari verso l'aeroporto di Alghero dell' infermiere sassarese risultato positivo al virus Ebola e ora ricoverato allo Spallanzani, alcune delle persone presenti hanno ripreso la scena scattando immagini con il cellulare.

Il ministro continua: "In situazioni come questa è necessario cautelare il pubblico, il personale e il paziente; vedere che siano state scattate persino delle foto è stato avvilente".

Varie persone, senza protezione e vicine alla barella del malato, provavano a immortalare la scena, racconta la Nuova Sardegna.

In ogni caso la Lorenzin assicura che "il biocontenimento cui ha provveduto il team specializzato dell'Aeronautica militare ha garantito che non vi fossero rischi nell'evacuazione". Il ministero, con l'unità di crisi costituita con la Regione sarda,  ha aggiunto il ministro, "ha ripercorso tutte le procedure intervenute ed ha identificato le aree di vulnerabilità, adottando di conseguenza provvedimenti cautelativi per rafforzare le misure di sicurezza già in vigore".

"Stiamo procedendo anche con un eccesso di precauzione: meglio predisporre misure stringenti - conclude Lorenzin - piuttosto che esporsi a qualsiasi rischio anche remoto".

Il volontario è sempre in isolamento assoluto in una camera di 25 metri quadrati vigilata a vista e sigillata anche dall'interno

Fonte: La Nuova Sardegna →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ebola, selfie con il malato: "E' avvilente"

Today è in caricamento