rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022

Emanuela Orlandi: "fu delitto a sfondo sessuale"

In un articolo de "La Stampa" una nuova inquietante pista sul caso Orlandi: "fu delitto a sfondo sessuale"

«E' un delitto a sfondo sessuale», sostiene il capo mondiale degli esorcisti, padre Gabriele Amorth. L'anziano sacerdote, molto stimato da Benedetto XVI, rivela a La Stampa una pista interna per la scomparsa nel 1983 della cittadina vaticana davanti alla chiesa di Sant'Apollinare, da poco riferita riservatamente ai familiari della ragazza.

Una nuova, inquientante, pista viene aperta oggi, da un articolo sul quotidiano "La Stampa", sul caso di "Emanuela Orlandi", quindicenne "sparita" nel 1983.
Figlia di un impiegato del Vaticano, quello della Orlandi è uno dei misteri irrisolti della vita recente del nostro paese.

«Come dichiarato anche da monsignor Simeone Duca, archivista vaticano, venivano organizzati festini nei quali era coinvolto come "reclutatore di ragazze" anche un gendarme della Santa Sede. Ritengo che Emanuela sia finita vittima di quel giro - spiega padre Amorth - Non ho mai creduto alla pista internazionale, ho motivo di credere che si sia trattato di un caso di sfruttamento sessuale con conseguente omicidio poco dopo la scomparsa e occultamento del cadavere». E ancora: «Nel giro era coinvolto anche personale diplomatico di un'ambasciata straniera presso la Santa Sede».

Monsignor Pietro Vergari, parroco della basilica di Sant'Apollinare negli Anni 80 è considerato dagli inquirenti un elemento centrale nella sparizione, e il fratello della ragazza scomparsa avvalore i sospetti sul prelato.

Dunque potrebbe essere caduta in un tranello teso da qualcuno che era in rapporti con l'allora rettore della basilica. «Che a Sant'Apollinare ci fossero giri strani e gravitasse un pezzo di malavita romana, non solo De Pedis con cui don Vergari era in confidenza, è purtroppo qualcosa di risaputo», precisa Pietro Orlandi: «Le amiche della scuola di musica di Emanuela mi dissero che suor Dolores, la direttrice, non le faceva andare a messa o cantare nel coro a Sant'Apollinare ma preferiva che andassero in altre chiese proprio perché diffidava, aveva una brutta opinione di monsignor Vergari».

Fonte: La Stampa →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emanuela Orlandi: "fu delitto a sfondo sessuale"

Today è in caricamento