rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022

Focolaio di coronavirus al matrimonio, il padre della sposa appena rientrato dalla Spagna contagia 76 invitati

Il caso, avvenuto in Giordania, oggetto di uno studio sulla trasmissione del coronavirus in riunioni al chiuso e affollate

A metà marzo in Giordania si è registrato un focolaio di coronavirus collegato a un matrimonio a cui hanno partecipato circa 360 persone, 76 delle quali sono poi risultate positive al Covid-19. Uno studio della Jordan University of Science and Technology, che sarà pubblicato a settembre sulla rivista dei Centers for Disease Control and Prevention degli Stati Uniti, ricostruisce i fatti e intende dimostrare l’elevata trasmissibilità del Covid-19 e il grande rischio di trasmissione durante riunioni di massa. 

Al 15 marzo in Giordania c’era solo un caso confermato di coronavirus, ricordano gli autori dello studio. Due giorni prima si è svolta la cerimonia nuziale oggetto dello studio, che ha portato allo scoppio di un focolaio nel nord dello stato.

Gli autori dello studio hanno individuato nel padre della sposa, arrivato in Giordania dalla Spagna quattro giorni prima del matrimonio, il “paziente zero”: 58 anni, due giorni prima del matrimonio aveva accusato febbre, tosse e rinorrea. Il 15 marzo è andato in ospedale, dove è stato testato ed è risultato positivo. Di rientro dalla Spagna, non ha saputo indicare se fosse stato o meno a contatto con persone infette, mentre ha avuto contatti in Giordania con la sua famiglia, altri parenti e lo sposo durante i quattro giorni che hanno preceduto la cerimonia.

Il ricevimento si è svolto in un locale coperto, progettato per accogliere circa 400 ospiti. I partecipanti alla festa, durata due ore, sono stati circa 360. Di questi 350 sono stati identificati dagli autori dello studio e testati, indipendente dalla presenza o meno di sintomi, anche se non è stato possibile ricostruire il numero esatto dei partecipanti. Nello studio sono stati inclusi sia i partecipanti al matrimonio sia chi ha avuto un contatto stretto con loro ed è risultato positivo.

Quattro settimane dopo il matrimonio, oltre al padre della sposa altre 85 persone sono risultate positive al Covid-19. Di queste 76 (ossia l’89,4%) avevano partecipato alla cerimonia e 9 no (19,6%), ma erano entrati in contatto stretto con chi c’era stato. Tutti i casi confermati di Covid-19 sono stati ricoverati in ospedale e monitorati, secondo le indicazioni nazionali. 

Tra i 76 partecipanti al matrimonio risultati positivi il 40 (52,6%) presentavano sintomi mentre 36 (47,4%) erano asintomatici. Tra i pazienti sintomatici, i sintomi più comuni sono stati tosse (70%), febbre (60%), naso che cola o congestionato (52,5%), mal di testa (35%), mal di gola (25%), affaticamento o mialgia (17,5%) e mancanza di respiro (12,5%). La maggior parte (38) presentava invece sintomi lievi, mentre due persone presentavano condizioni gravi o critiche. Una di queste, una donna di 80 anni con carcinoma mammario, ha sviluppato polmonite progressiva e insufficienza respiratoria ed è morta 2 settimane dopo il ricovero in ospedale per monitoraggio. 

Tutti e nove i casi confermati che non hanno partecipato al matrimonio erano familiari dei partecipanti alla cerimonia. 

Al 10 aprile i casi confermati di Covid collegati al matrimonio oggetto dello studio rappresentavano il 24% di tutti i casi presenti in Giordania, in lockdown dal 14 marzo con la città di Irbid, dove si è sviluppata l’epidemia, isolata dal resto del paese. Nessun nuovo caso legato al matrimonio è stato rilevato dopo la quarta settimana dalla cerimonia e parte la donna di 80 anni deceduta tutti gli altri pazienti analizzati sono guariti o migliorati e la maggior parte è stata dimessa dall’ospedale. 

Gli autori dello studio evidenziano “l’enorme rischio di infezione di SARS-CoV-2 durante le riunioni sociali di massa e il ruolo che tali riunioni possono svolgere nella diffusione di Covid-19”. La loro indagine “fornisce ulteriori prove della trasmissione asintomatica di SARS-CoV-2 tra contatti secondari”.

Fonte: EID Journal →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Focolaio di coronavirus al matrimonio, il padre della sposa appena rientrato dalla Spagna contagia 76 invitati

Today è in caricamento