Lunedì, 20 Settembre 2021

Ebola, la previsione che spaventa il mondo: 20mila casi entro inizio novembre

E' questo il monito dell'Organizzazione mondiale della Sanità che ha pubblicato uno studio sul New England Journal of Medicine

Oltre 20.000 persone saranno contagiate dal virus Ebola entro inizio novembre se non si interverrà urgentemente per rafforzare le misure di controllo dell'epidemia nell'Africa occidentale. E' questo il monito dell'Organizzazione mondiale della Sanità che ha pubblicato uno studio sul New England Journal of Medicine.

"Supponendo che non vi sia alcun cambiamento a livello di misure di controllo dell'epidemia", entro inizio novembre vi saranno 9.939 casi in Liberia, 5.925 in Guinea e 5.063 in Sierra Leone.

Al 18 settembre, l'epidemia di Ebola ha fatto 2.793 morti in Africa occidentale su 5.762 casi accertati secondo l'ultimo bilancio reso noto dall'Organizzazione mondiale della sanita. Il precedente bilancio (14 settembre) parlava di 2.630 morti e 5.357 casi.

In Liberia i morti sono stati 1.578, in Guinea 623, in Sierra Leone 584 mentre, dice l'Oms, i focolai in Nigeria e in Senegal sembrano "abbastanza sotto controllo".

Le autorità nigeriane hanno ordinato la parziale riapertura delle scuole, dopo il prolungamento delle vacanze estive deciso a causa dell'epidemia di Ebola.

Rimarranno tuttavia ancora chiusi alcuni istituti di Lagos e Port-Harcourt, le due località dove sono stati rilevati i venti casi di Ebola fino ad ora accertati: per tali scuole resta in vigore la riapertura il 13 ottobre.

Fino ad ora l'epidemia ha causato nel Paese otto decessi, ma nessun nuovo caso è stato rilevato nelle ultime due settimane: per le 250 persone poste sotto osservazione a Port-Harcourt sta scadendo il periodo di incubazione del virus, di circa tre settimane, senza che si siano manifestai sintomi legati alla malattia.

Fonte: New England Journal of Medicine →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ebola, la previsione che spaventa il mondo: 20mila casi entro inizio novembre

Today è in caricamento