Lunedì, 14 Giugno 2021

Epidemia di paralisi tra i bambini americani: colpa di un nuovo virus

I ricercatori stanno cercando da un anno di scoprire le cause degli oltre cento casi di paralisi infantile registrati negli Stati Uniti

Da un anno ormai la California e gli Stati Uniti combattono contro un nemico terribile e silenzioso, un virus che provoca una misteriosa paralisi in bambini e ragazzi e che ha già colpito un centinaio di volte. Il Centro statunitense per il controllo e la prevenzione delle malattie non è ancora riuscito a dare una risposta chiara all'inquietante fenomeno ma i ricercatori hanno isolato un nuovo virus da uno dei bambini ammalati e ritengono che questo potrebbe una delle causa dell'epidemia.

La scorsa estate numerosi bambini furono colpiti da una paralisi flaccida acuta, uno dei segni distintivi della poliomelite, in concomitanza con un'epidemia di infenzioni respiratorie causata da un enterovirus, l'EV-D68. Secondo i ricercatori, potrebbe esserci stata quindi una correlazione tra le paralisi e l'infezione da EV-D68. Tuttavia, il virus fu ritrovato soltanto nel 20 per cento dei malati testati, suggerendo quindi l'ipotesi della concomitanza di un altro fattore, finora sconosciuto. Non solo: in uno dei casi analizzati - quello di una bambina di sei anni della Virginia, ricoverata per paralisi dopo aver avuto un forte raffreddore - è stata riscontrata la presenza anche di un altro enterovirus, chiamato C105, che appartiene allo stesso ceppo di quello della poliomelite. Dai test, la piccola è risultata negativa al D68 ma positiva al C105, ritrovato all'interno di un campione di liquido spianale. Il C105 era stato identificato per la prima volta nel 2010 in alcuni pazienti che provenivano dal Peru e dal Congo.

La scoperta negli Usa del C105 fa pensare quindi a una sua diffusione a livello mondiale e i ricercatori sono molto preoccupati considerando la notevole variabilità genetica del virus. L'80 per cento dei casi registrati di paralisi è risultato negativo al D68 ed è possibile quindi che siano stati infettati dal C105, che però non è stato registrato dai testi tradizionali.  La situazione è tutt'ora molto confusa: nessuno degli altri pazienti testati aveva tracce di virus all'interno del liquido spinale, come ci si sarebbe aspettato nel caso di sintomi neurologici. I medici non sono ancora in grado di stabilire con certezza quali virus abbia causato l'epidemia. 

Fonte: IFL Science →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Epidemia di paralisi tra i bambini americani: colpa di un nuovo virus

Today è in caricamento