Martedì, 28 Settembre 2021

Ultima chiamata del Fisco, 300 mila lettere in arrivo da Equitalia

Chi ha debiti arretrati ha tempo fino al 31 luglio per chiedere una nuova rateizzazione e mettersi in regola. Poi scatteranno ipoteche e pignoramenti

Nei prossimi giorni circa 300 mila contribuenti italiani riceveranno una missiva da parte di Equitalia. Il tono è cortese, il contenuto un po’ meno.

La società controllata dall'Agenzia delle Entrate, scrive Il Messaggero, nelle sue "lettere di cortesia" ricorda a coloro che hanno debiti arretrati e che stavano pagando a rate ma che avevano saltato i pagamenti delle cartelle, che questa è l'ultima possibilità per mettersi in regola. Poi scatteranno ipoteche e pignoramenti. 

L’ultima data utile è quella del 31 luglio: chi ha una pendenza non risolta potrà chiedere una nuova rateizzazione ma questa volta non ci saranno più proroghe: se i debitori mancheranno il versamento di sole due rate, anche non consecutive, la società di riscossione passerà alle maniere forti. 

I contribuenti, come stabilito dal decreto Milleproroghe, possono richiedere fino ad un massimo di 72 rate spalmando il debito in sei anni. Secondo Equitalia le rateizzazioni attive sono nel complesso circa 2,9 milioni per un importo dilazionato di 30,5 miliardi di euro.

Fonte: Il Messaggero →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultima chiamata del Fisco, 300 mila lettere in arrivo da Equitalia

Today è in caricamento