rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023

Lascia in eredità oltre un milione di euro ad Emergency: “I soldi investiti nel Progetto Italia”

Il racconto a Repubblica dell'esecutore testamentario. I soldi, dicono alla ong, saranno investiti nella gestione degli ambulatori distribuiti sul territorio nazionale

Un 77enne di Città Alta (Bergamo) ha lasciato in eredità un milione e 300mila euro ad Emergency. Si tratta di un impiegato di banca in pensione, che aveva una partecipazione in una società immobiliare, ha spiegato a Repubblica l’avvocato Roberto Trussardi, esecutore testamentario. “Qualche anno fa volle uscirne e farsi liquidare la sua quota, entrando quindi in possesso di una somma molto consistente. Ci conoscemmo in quella circostanza perché io seguii la vicenda”, ha ricordato il legale. “In seguito ha lottato a lungo con il cancro e ha quindi usato parte del denaro per le cure, ma voleva destinare il resto a un ente benefico. Mi ha chiesto un parere e io gli ho accennato a Emergency e alle sue attività”.

L’uomo è morto lo scorso settembre, senza moglie né figli. “Ha destinato alla ong la maggior parte del suo patrimonio, ad eccezione dei lasciti a due colf, sia quella che era già in pensione sia quella che l’ha seguito fino alla fine”, ha aggiunto l’avvocato.

I vari adempimenti burocratici hanno richiesto quasi un anno e alla fine Trussardi ha potuto consegnare il denaro ad Emergency. “Lui mi aveva detto, pur senza metterlo per iscritto, che avrebbe preferito che i suoi soldi venissero impiegati in Italia e dalla ong mi hanno informato che la sua volontà verrà rispettata. Li investiranno nel Progetto Italia, ovvero nella gestione degli ambulatori distribuiti sul territorio nazionale. Il suo lascito è pari a un terzo delle donazioni ricevute da Emergency in un anno”.

Fonte: Repubblica →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lascia in eredità oltre un milione di euro ad Emergency: “I soldi investiti nel Progetto Italia”

Today è in caricamento