Non riesce a collegarsi per l'esame di terza media: prof va a casa sua e le presta il cellulare

Una storia a lieto fine, una delle tante in questi tempi strani di esami online. Tutto è bene quel che finisce bene nel caso avvenuto a Roma. Il racconto del prof, che con questo esame così particolare ha concluso la sua carriera: va in pensione dopo 43 anni di servizio

Gli esami di quest'anno, tra terza media e maturità, resteranno sicuramente memorabili per tanti motivi, viste le particolari condizioni in cui docenti e studenti si sono trovati.

A Roma un'alunna di una scuola media ha vissuto momenti difficili, "appesa" alla connessione ballerina che le stava impedendo di collegarsi per sostenere l'esame online. Ma tutto alla fine si è risolto con un lieto fine, grazie all'iniziativa di alcuni suoi docenti alla scuola media Poggiali Spizzichino, alla Garbatella:  il suo professore di educazione fisica, insieme a una collega, è andato a casa sua per prestarle il suo cellulare e permetterle di sostenere l'esame.

A raccontarlo è stato lo stesso docente, il professor Ferdinando Bonessio, che ha concluso con questo gesto la sua carriera di docente, poiché terminata quella sessione d'esame può considerarsi ufficialmente in pensione dopo 43 anni di servizio.

La ragazzina, ha raccontato il prof "di zompi", come si autodefinisce con ironia Bonessio, non riusciva a collegarsi tramite la piattaforma Zoom e aveva chiesto ai docenti di poterne usare un'altra. Dopo diverse discussioni, i professori hanno consentito alla studentessa di accedere tramite Weschool, ma anche questo secondo tentativo però è fallito sempre a causa delle difficoltà di connessione.

"A questo punto chiedo ai colleghi di 'mantenere aperta la sessione di esame' e mi offro io di andare con la mia auto a casa della ragazzina (dalla Garbatella ad Acilia case popolari) insieme alla collega Annamaria la quale si offre di accompagnarmi, ma che soprattutto condivide con me lo 'spirito di essere insegnanti'", ha raccontato il prof.

Alle 18, Bonessio e la collega arrivano ad Acilia, a circa una ventina di chilometri di distanza. "Dal bar sotto casa della ragazzina, con il mio cellulare, le facciamo svolgere l'esame di terza media del più assurdo anno scolastico della mia carriera", ha concluso il professor Bonessio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Era il mio ultimo esame, la mia ultima alunna della mia carriera scolastica. Ritengo di aver chiuso veramente in bellezza".

Fonte: RomaToday →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento