Lunedì, 27 Settembre 2021

Un boato poi l'esplosione: morti e feriti in un impianto chimico

Sono almeno 6 i morti e altrettanti i feriti tra gli operai investiti da un'esplosione avvenuta in un impianto chimico nella città di Kralupy nad Vltavou, a 25 km a nord di Praga in Repubblica Ceca

Una esplosione in un impianto chimico ha provocato la morte di almeno sei persone nella città di Kralupy-nad-Vltavou in Repubblica Ceca. I vigili del fuoco hanno comunicato però che molte altre persone sono rimaste gravemente feriti dalla detonazione avvenuta poco dopo le 10 del mattino di oggi, 22 marzo 2018.. 

"Abbiamo ricevuto informazioni su sei morti e molte altre persone gravemente ferite", ha confermato la portavoce regionale dei vigili del fuoco Vladimira Kerekova, citata dall'agenzia di stampa Ctk. L'ospedale di Praga-Vinohrady ha lanciato un piano d'emergenza e si sta preparando a ricevere un "numero significativo" di pazienti. 

Secondo la portavoce dei vigili del fuoco, l'esplosione è avvenuta in una fabbrica della società Synthos, un'azienda specializzata nella produzione di gomma sintetica e polistirolo. Un'altra esplosione era già avvenuta nel 2015, provocando due feriti. 

Secondo la portavoce dei servizi di emergenza Petra Effenbergerova, l'incidente ha provocato - oltre ai morti - almeno sei feriti.

Fonte: Idnes.cz →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un boato poi l'esplosione: morti e feriti in un impianto chimico

Today è in caricamento