rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021

Ipotesi shock: l'essere umano è nato dall'accoppiamento tra un maiale e uno scimpanzé

Una tesi che sta facendo discutere il mondo scientifico e l'opinione pubblica

La domanda esistenziale "da dove vediamo" trova oggi, nella teoria del ricercatore Eugene McCarthy della University of Georgia, una nuova risposta: "L'essere umano si è originato da un processo di ibridazione tra lo scimpanzé e il maiale".

La tesi, che ha scioccato non poche persone, si basa sul fatto che mentre gli esseri umani hanno molte caratteristiche in comune con gli scimpanzé, vi sono però anche un alto numero di caratteristiche distintive che non si trovano negli altri primati, ma che sono però tutte possedute dai maiali.

All'origine del genere umano ci sarebbe stato quindi un accoppiamento tra una scimmia e un suino, che avrebbe fatto nascere un "ibrido" non sterile che, potendosi accoppiare con gli animali della specie di entrambi i genitori, avrebbe nel corso del tempo dato vita agli uomini come li conosciamo oggi.

Fonte: Guardian →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ipotesi shock: l'essere umano è nato dall'accoppiamento tra un maiale e uno scimpanzé

Today è in caricamento