Mercoledì, 3 Marzo 2021

Etilometro, i diritti dell'automobilista (di cui si parla poco): telefonata e sorso d'acqua

Le forze dell’ordine devono rispettare alcune regole, e non tutti lo sanno

Prima di sottoporre un automobilista all’etilometro, le forze dell’ordine devono ovviamente rispettare alcune regole. 

Ad esempio, devono ricordargli che può chiamare il suo avvocato, per aver chiarimenti sulla normativa in vigore. Questa specifico punto deve essere riportato sul verbale di intervento, che in caso contrario può essere impugnato e considerato nullo in sede di giudizio.

Troppo ubriaco per fare l'alcol test, assolto

Lo spiega al quotidiano la Provincia Pavese l’avvocato Massimo Adriatici: "Lo ricorda una recente sentenza della Corte di Cassazione, sono stato contattato più volte in questi ultimi week end e sto seguendo diversi casi in cui questa fondamentale annotazione non compare sui verbali, rilasciati dopo aver anche legittimamente sottoposto degli automobilisti alla prova dell’etilometro".

Mangia il referto dell'etilometro del suo assistito: avvocato multato

Esiste anche il diritto al sorso d’acqua, e lo sanno in pochi. La normativa attuale prevede poi che, se l’automobilista dichiara di aver bevuto degli alcolici nell’ultimo quarto d’ora prima di essere fermato dalla pattuglia, prima di essere sottoposto all’etilometro, può poter bere un bicchiere d’acqua che elimini l’alcol che ancora non si è diffuso nell’organismo: in tal caso infatti non può alterare le sue facoltà mentali alla guida.

"Se questo non avviene, in base a questa prassi, gli avvocati difensori, forti di precisi riscontri medici a riguardo, possono anche far annullare il verbale e di conseguenza il test che segnala la guida in stato di ebbrezza".

Fonte: La Provincia Pavese →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Etilometro, i diritti dell'automobilista (di cui si parla poco): telefonata e sorso d'acqua

Today è in caricamento