Arriva l'elicottero sul tetto della prigione e fa evadere tre detenuti

Succede in Canada: seguenze velocissime e momenti concitati. I galeotti evasi avevano pianificato tutto e la polizia informa su twitter che sono ricercati e pericolosi. E' la seconda volta che succede

Arriva un elicottero sul tetto del carcere tra gli sguardi attoniti degli agenti della penitenziaria. Poi si porta via tre detenuti che evadono così in grande stile. E' successo a Orsainville, alla periferia di Quebec City. Seguenze rapidissime di un piano di evasione realizzato in ogni dettaglio.

Inoltre poco tempo dopo l'accaduto la polizia ha informato su Twitter che i tre detenuti evasi sono anche criminali pericolosi. Così ha diffuso le loro foto e invitato tutta la cittadinanza a collaborare.

EvadonoElicottero-3

Ancora da ricostruire la dinamica della fuga di Serge Pomerleau, 49 anni, Denis Lefebvre, 53 e Yves Denis, 35:  erano in attesa di giudizio e sarebbero comparsi davanti ai giudici entro pochi giorni, ma non è chiaro ancora per quali reati. La determinazione con cui hanno messo in atto la fuga rocambolesca fa temere che siano pronti a tutto per conservare la libertà. Alcuni testimoni dicono di aver visto l'elicottero decollare verso ovest, probabilmente in direzione di Montreal.

Ma ciò che stupise di più è che non è la prima volta che viene usato un elicottero per fuggire da un carcere canadese: nel 2013 un pilota venne preso in ostaggio e costretto a volare sopra la prigione di St Jerome, nel Quebec. Due detenuti riuscirono ad evadere issandosi su una scala di corda gettata dai complici mentre l'elicottero restava in volo sopra l'edificio. Vennero riacciuffati poche ore dopo a 85 chilometri di distanza.

Fonte: Cbc.ca →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento