rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024

Suzy, una mamma contro gli "extra" di Ryanair

E' guerra, a colpi di status su Facebook e risposte a mezzo stampa, tra la "passeggera" Suzy McLeod e la Ryanair, compagnia aerea low-cost "colpevole" di aver fatto pagare alla donna, per colpa di una carta d'imbarco non stampata, ben 300 euro di extra

"Avevo già fatto il check in online ma poiché non ho stampato le carte di imbarco mi avete fatto pagare 60 euro a persona. In totale 300 euro per un semplice pezzo di carta. Cliccate mi piace se pensate che sia un'assurdità".

"Com'è chiaramente delineato nei termini e nelle condizioni di volo che la signora ha accettato quando ha comprato il biglietto con noi i passeggeri devono stampare la carta di imbarco e presentarla in aeroporto al momento della partenza. Se ciò non avviene, si paga l'extra".

E' guerra, a colpi di status su Facebook e risposte a mezzo stampa, tra la "passeggera" Suzy McLeod e la Ryanair, compagnia aerea low-cost "colpevole" di aver fatto pagare alla donna, per colpa di una carta d'imbarco non stampata, ben 300 euro di extra.

Suzy, che era in vacanza con la famiglia nel sud della Spagna, non era riuscita a stampare le carte d'imbarco e, pensando che nell'era della comunicazione digitale fosse sufficiente mostrarne il Pdf, aveva provato lo stesso a salire sul volo che l'avrebbe riportata a casa.
Arrivata al check-in l'amara scoperta: la sua dimenticanza le sarebbe costata 60 euro a persona, ovvero 300 euro in totale.
Allibita, una volta giunta a destinazione, ha lasciato un commento sulla fan page della compagnia aerea, raccogliendo un incredibile sostegno: oltre 350mila "mi piace" in poche ore.

Il commento è stato cancellato, ma "la frittata" per Ryanair era fatta, tanto che ha dovuto ribadire la legittimità della richiesta dell'extra, in quanto così scritto nei termini dell'accordo per l'acquisto del biglietto.

Chi ha ragione e chi torto? Non sta certo a noi dirlo, e forse la ragione e il torto sono egualmente divise, ma la storia appena raccontata ci dice anche un'altra cosa: ai tempi di internet gli "extra" poco giustificabili rischiano di costare caro a chi li esige!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suzy, una mamma contro gli "extra" di Ryanair

Today è in caricamento