rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023

L’avvocato di chi è stato ucciso due volte

Fabio Anselmo, già avvocato del caso Aldrovandi e del caso Cucchi, seguirà anche la famiglia Magherini. "La morte di Federico ha fatto scuola"

E' stato uno dei primi a sostenere la famiglia Aldrovandi nella battaglia per chiedere verità e giustizia per Federico. Lo ha fatto con la sua professionalità ed esperienza di avvocato. Poi nel 2009 ha iniziato a seguire il caso Cucchi, stando vicino a Ilaria e a tutta la famiglia di Stefano.

Oggi l'avvocato Fabio Anselmo ha deciso di seguire anche il caso di Federico Magherini, l’ex calciatore morto il 3 marzo a Borgo San Ferdinando (in Toscana) dopo essere stato bloccato dai carabinieri in seguito a una crisi di panico, per la procura provocata dall’assunzione di cocaina. Secondo alcune testimonianze, due dei quattro carabinieri intervenuti avrebbero dato dei calci a Magherini mentre era a terra, ammanettato a faccia in giù, con le braccia dietro la schiena e a torso nudo.

Insomma quando una famiglia perde in modo poco chiaro un proprio caro affidato alle forze dell’ordine e vede come l’identità della vittima subisce un processo di degradazione, quando sembra che non sarà mai possibile arrivare a un processo per stabilire verità e giustizia, allora subentra lui. Oltre al caso Aldrovandi e Cucchi, Anselmo è anche l'avvocato della famiglia di Giuseppe Uva, di Michele Ferrulli e di Aldo Bianzino.

E' stata proprio la famiglia di Magherini a contattare Anselmo, dopo aver visto un'intervista fatta a Patrizia Moretti, madre di Federico Aldrovandi. C'è qualcosa che accomuna tutti questi casi. Dice l'avvocato in un'intervista all'Estense

Quello di Magherini è un caso del tutto simile al filone Aldrovandi, Ferrulli e Rasman. C’è un arresto o presunto tale posto in essere da più agenti, in questo caso carabinieri, con modalità violente e con compressione a terra in posizione prona che si protrae molto probabilmente oltre i limiti del lecito. Questo è una caso particolarmente inquietante, stiamo esaminando la sequenza filmata inedita che è davvero inquietante. Ma in generale il filo conduttore è il mancato rispetto dei diritti civili e umani fondamentali. Ho segnalato il caso al Senato e anche ad Amnesty International, nessuno lo fa ma io sì.
 

E secondo l'avvocato 'di chi è stato ucciso due volte' tutti questi non solo casi isolati:

Non lo dico io, ma gli organismi di controllo pubblico europeo e internazionale. Esiste una mentalità e una cultura che fa sì che i protagonisti – che sono sempre più numerosi – di queste vicende non vengano lasciati soli davanti alle loro responsabilità, ma godono di una solidarietà ferma, forte e vibrante da parte di istituzioni e sindacati. Un esempio? Lo scorso febbraio il sindaco di polizia Sap ha chiesto la revisione del processo Aldrovandi e ha invitato a Ferrara i quattro agenti condannati per il loro congresso.

Fonte: Estense.com →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’avvocato di chi è stato ucciso due volte

Today è in caricamento