Martedì, 21 Settembre 2021

Diaz, "Tortosa sospeso dal servizio"

L'agente che al G8 di Genova partecipò al blitz nella scuola: "Mi vergogno di quel post, adesso si accerti la verità". Il capo della Polizia: "Sospeso dal servizio"

ROMA - "Quello che ho scritto di Giuliani non è da uomo e non è da me. Me ne vergogno. Per quel che può servire, chiedo scusa ai suoi genitori". Intervistato dal quotidiano la Repubblica dopo il post su Facebook in cui rivendicava l'irruzione alla scuola Diaz durante il G8 di Genova ("In quella scuola rientrerei mille e mille volte"), l'agente di polizia Fabio Tortosa è tornato sui suoi passi.

"Io non sono un torturatore", ha detto ancora Tortosa. "Chi fa violenza su un inerme commette un atto di tortura. Dunque, alla Diaz fu tortura. Ma io, in 22 anni di polizia, non ho mai torturato nessuno. Per questo ho gridato dopo quella sentenza". Quella notte, ha detto ancora Tortosa, "io e il mio reparto restammo nella scuola cinque minuti".

"L'infamia" rispetto alla quale l'agente afferma di essersi "ribellato" su Facebook avrebbe "il volto di chi doveva identificare gli autori del pestaggio e non lo ha fatto. Purtroppo, gli uni e gli altri portano la mia stessa divisa".

E intanto il capo della polizia Alessandro Pansa, in una lettera a Repubblica, ha detto che tutti gli italiani devono essere "certi che non ci sarà mai più un'altra Diaz. Non potrà più esserci e io me ne faccio garante". "Questa mattina Tortosa verrà sospeso dal servizio", ha aggiunto il capo della polizia ai cronisti in merito alle frasi scritte su Facebook dal poliziotto a proposito dei fatti della Diaz. 

Fonte: La Repubblica →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diaz, "Tortosa sospeso dal servizio"

Today è in caricamento