Venerdì, 30 Luglio 2021

L’Aquila, 24 famiglie evacuate dalle case costruite dopo il terremoto: "Sicurezza a rischio"

Vigili del Fuoco e Comune dell'Aquila dopo un sopralluogo hanno stabilito che gli alloggi non garantiscono più la necessaria sicurezza alle famiglie assegnatarie. Erano stati i residenti stessi a dare l'allarme, dopo aver sentito dei rumori sospetti provenire dalle pareti

Foto da News-Town.it

All'Aquila 24 famiglie sono state evacuate dalle case costruite dopo il sisma del 2009. E' stata evacuata un'intera piastra nel progetto CASE di Coppito 2.

Vigili del Fuoco e Comune dell'Aquila dopo un sopralluogo hanno stabilito che gli alloggi non garantiscono più la necessaria sicurezza alle famiglie assegnatarie.

Erano stati i residenti stessi a dare l'allarme, dopo aver sentito dei rumori sospetti provenire dalle pareti delle abitazioni; dalle verifiche effettuate, è emerso che, a causa delle abbondanti e prolungate infiltrazione d'acqua, la struttura portante degli alloggi è a rischio stabilità.

Le famiglie evacuate - scrive News Town - sono state sistemate, per lo più, all'Hotel Amiternum, coi costi che saranno a carico del Comune dell'Aquila; quattro nuclei, invece, hanno preferito farsi ospitare da parenti e amici. 

Ora potranno scegliere tra gli alloggi liberi in altre piastre del progetto Case e si procederà in tempi rapidi al trasferimento.

Realizzato dopo il terremoto del 6 aprile 2009, il progetto CASE fu avviato dal governo Berlusconi. Diciannove grandi strutture costruite in tempi record, per un totale di 4.450 appartamenti, costati un miliardo di euro. 

"Trattandosi di uno sgombero improvviso - la dirigente ha definito la situazione molto grave - non abbiamo potuto scaglionare l'uscita delle famiglie dagli alloggi della piastra", ha spiegato a NewsTown l'assessore all'assistenza alla popolazione, Fabio Pelini. 

"Andrà gestita la fase 'tampone', tra lo sgombero e l'assegnazione di un altro alloggio; le famiglie dovranno scegliere tra gli appartamenti disponibili, e poi andranno allacciate le utenze: con la procedura della somma urgenza, comunque, gli enti erogatori riescono a muoveri con estrema celerità". 

Fonte: NewsTown →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Aquila, 24 famiglie evacuate dalle case costruite dopo il terremoto: "Sicurezza a rischio"

Today è in caricamento