Lunedì, 20 Settembre 2021

La cena leghista alla sagra del radicchio finisce male: in 50 con problemi intestinali

Molti militanti del Carroccio colpiti da dolori intestinali e sintomi da intossicazione alimentare: weekend rovinato e qualche voce "sospetta"

Una bandiera italiana e una bandiera della Lega sventolano al raduno della Lega a Pontida, 1 luglio 2018. ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

Finisce nel più triste dei modi la cena firmata Lega a Zero Branco (Treviso), dove si è svolta la tradizionale e partecipata Festa del radicchio. Venerdì sera, infatti, oltre 50 militanti del Carroccio, tra cui molte personalità di spicco a livello provinciale e regionale, sono stati colpiti da dolori intestinali e sintomi da intossicazione alimentare: per molti di loro weekend rovinato.

E' "Il Gazzettino di Treviso" a riportare la notizia. A quel che trapela solo la tavolata dei militanti della Lega sarebbe stata interessata da malori intestinali post-cena. Le altre decine di persone presenti venerdì sera sotto il tendone della festa non hanno avuto nessun tipo di problema. Ma la "calunnia" secondo cui qualcuno avrebbe messo lassativi nel cibo non può ovviamente passare sotto silenzio, al punto che la Pro Loco di Zero Branco ha voluto smentire nel modo più categorico alcune voci comparse su Facebook..

Tra le personalità note presenti - scrive TrevisoToday - il presidente della provincia di Treviso Stefano Marcon, il consigliere regionale Riccardo Barbisan e l'ex parlamentare Gianpaolo Dozzo.

Il collegamento tra la Festa del radicchio e i problemi intestinali capitati ad alcuni militanti leghisti, va detto, non sono stati provati ma è a dir poco insolito che cinquanta commensali seduti allo stesso tavolo possano essere stati vittime di malori e brontolii intestinali per qualche altra ragione. 

Fonte: TrevisoToday →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La cena leghista alla sagra del radicchio finisce male: in 50 con problemi intestinali

Today è in caricamento