rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024

Festini con prostitute per gli agenti di Obama

Agenti della sicurezza personale del presidente americano accusati di cattiva condotta in Colombia

Diversi agenti del Secret Service statunitense incaricati della sicurezza del presidente Barack Obama in Colombia sono stati accusati di cattiva condotta e rispediti in patria. L'agenzia non ha fornito dettagli, ma secondo i media sono invischiati in una vicenda di festini con prostitute a Cartagena, sede del Summit delle Americhe.

Un portavoce dell'agenzia, Edwin Donovan, ha dichiarato che gli agenti sono stati sostituiti e la sicurezza di Obama non subirà alcun tipo di conseguenza. Obama è arrivato ieri in Colombia per partecipare al vertice delle Americhe.

In una nota, Donovan ha indicato che l'agenzia ha preso molto seriamente le accuse di cattiva condotta, sulle quali è stata aperta un'inchiesta.


Secondo il Washington Post, dodici agenti del Secret Service - il corpo che si occupa nello specifico della sicurezza del presidente degli Stati Uniti e dei suoi familiari - sono stati richiamati e almeno uno è sospettato di essersi intrattenuto con prostitute colombiane.

Fonte: Washington Post →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festini con prostitute per gli agenti di Obama

Today è in caricamento