Domenica, 18 Aprile 2021

Figlia vegana minaccia di morte la madre perché cucina il ragù

Il caso è finito sul tavolo del giudice

Il ragù è sul fuoco, cuoce lentamente e in casa si sparge l'odore di carne del re dei sughi della cucina italiana. Un profumo che se ad alcuni fa venire l'acquolina in bocca, ad altri fa andare il sangue alla testa. Come è successo a Modena in casa di una rezdora, la tipica "regina della casa" emiliana, che si è sentita minacciare di morte dalla figlia vegana perché quell'odore di carne era per lei una provocazione e una mancanza di rispetto, come scrive Carlo Gregori su La Gazzetta di Modena.

"Adesso ci penso io a farti smettere! Se non la pianti, ti metto un coltello in pancia", ha esclamato la figlia, una 47enne disoccupata che vive ancora in casa della madre, si legge nella denuncia. La 68enne però non solo non ha smesso di cucinare il ragù ma ha denunciato la figlia e il caso è finito sul tavolo del Giudice di Pace, per un reato minore (minaccia semplice).

A giugno ci sarà una nuova udienza, con un tentativo di conciliazione tra madre e figlia e se questo non dovesse andare in porto allora si procederà fino alla sentenza. 

Intanto la madre continua a preparare il ragù e la figlia a infuriarsi.
 

Fonte: Gazzetta di Modena →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Figlia vegana minaccia di morte la madre perché cucina il ragù

Today è in caricamento