rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022

Financial Times: "Politici italiani stiano attenti al debito pubblico"

L'analisi del Financial Times sull'affidabilità creditizia dell'Italia

"I politici italiani dovrebbero stare più attenti all'affidabilità creditizia", avverte il Financial Times, perché il Paese rischia di pagare caro il fatto di dare immagini negative su questo versante visto che "con 2.000 miliardi di debito pubblico i costi di rifinanziamento sono cruciali". Proprio oggi l'Italia ha effettuato un'asta di collocamento di Bot a 1 anno, e nonostante livelli di domanda soddisfacenti ha subito un aumento dei rendimenti in assegnazione rispetto all'asta precedente, che risaliva a prima delle elezioni. Venerdì scorso inoltre l'agenzia Fitch ha declassato il rating sull'Italia, facendola uscire dalla categoria A.

E oltre che sui titoli pubblici, l'Italia sta già pagando un conto salato in termini di quotazioni del mercato azionario: se a Wall Street l'indice Standard & Poor's 500 e a Londra il Ftse 100 sono vicini ai massimi storici, a Piazza Affari invece il Ftse-Mib, rileva il FT, complici le cadute dei titoli bancari resta ad un valore di appena un terzo del picco segnato nel maggio 2007.

Secondo il quotidiano finanziario britannico "il continuo stallo politico in Italia rappresenta la nuvola più minacciosa che grava sui mercati azionari di tutto il sud Europa", si legge nella rubrica di approfondimento Lex Column. Il Belpaese "potrebbe subire altri declassamenti di rating se lo stallo continua", mentre "le prospettive economiche sono deboli". Le imprese e il mercato azionario italiani rischiano "un altro anno perso" se il Paese dovesse restare "nel limbo politico per buona parte del 2013".

Fonte: Financial Times →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Financial Times: "Politici italiani stiano attenti al debito pubblico"

Today è in caricamento