Martedì, 2 Marzo 2021
La truffa / Regno Unito

La donna che ha finto di avere un cancro per farsi pagare il matrimonio da sogno

La 29enne Toni Standen ha ingannato tutti, compreso il marito. Ha detto che il male era terminale per organizzare una raccolta fondi. Scoperta la truffa è finita in carcere

Ci sono migliaia di persone che ogni giorno muoiono perché non ce l'hanno fatta a sconfiggere il cancro. E poi c'è chi finge di averne uno per raccogliere i soldi per il suo matrimonio da sogno. Protagonista di questa triste vicenda è stata Toni Standen, la 29enne autrice di una messa in scena per riuscire a ottenere ottomila sterline raccolti con l'inganno. La donna ha finto di avere un cancro in fase terminale. Ha raccontato che le stava devastando il corpo arrivando al cervello e alle ossa. Si è anche rasata i capelli a zero per simulare l'effetto della chemioterapia. Ha poi espresso “l'ultimo desiderio”. Quello di sposare il marito James di 52 anni.

La gara di solidarietà

Così è partita una gara di solidarietà di persone legate a lei che ha coinvolto anche tanti sconosciuti attraverso una raccolta fondi su “GoFundMe”, la nota piattaforma ignara della truffa. La donna, proveniente da Widnes nel Cheshire, ha anche approfittato del fatto che il padre era appena morto di cancro e che doveva accompagnarla all'altare per rendere la sua storia ancora più commovente. La donna si è sposata all'interno della chiesa di St. Bede in estate e poi ha dato un ricevimento con 150 ospiti. Successivamente è andata anche in viaggio di nozze con il marito in Turchia. Il tutto grazie ai soldi raccolti dalle persone che hanno creduto alla sua storia. La campagna “aiuta a dare a Toni e Jim il matrimonio che meritano” ha raccolto 8.344 sterline.

La bugia del cancro 

Nel luglio 2017 la Standen era stata intervistata da un giornale locale al quale aveva raccontato di avere un cancro. Poi l'anno scorso aveva rilasciato una seconda intervista in cui spiegava che la malattia si era aggravata ed era allo stato terminale. Fino a esprimere il suo desiderio. La sua truffa è stata, però, scoperta dalla migliore amica Ashlea Rowson che insospettita le ha chiesto spiegazioni. Alla fine la donna ha ammesso le sue colpe.

La scoperta della sua migliore amica 

“Toni era la mia migliore amica. L'amavo come una sorella. Ogni angoscia e ogni battuta d'arresto in relazione al suo presunto cancro. Ho provato tutte quelle emozioni. Anche se i fatti non sono veri, la mia esperienza rimane reale. Le mie lacrime erano reali, il mio dolore era reale e lo è ancora. Credo che il più grande torto sia stato fatto a ogni persona che ha combattuto o sta combattendo una vera battaglia con questa malattia. Il padre di Toni era uno di loro” ha detto la donna. Cheryl Aston, una 33enne che ha donato 525 sterline, ha dichiarato: “Avrebbe potuto vincere un Oscar, la sua recitazione è stata così bella”. Sua zia Connie Atherton ha detto: “È stato un grande shock per noi. Siamo andati al matrimonio. Ha tradito i suoi amici”.

Anche il marito è stato ingannato

Secondo il Mirror anche il marito è stato ingannato. Anche lui era convinto che la moglie fosse malata. Fino a quando la truffa non è stata scoperta e la donna denunciata. Il giudice della Chester Magistrates Court l'ha condannata a cinque mesi di carcere dopo che la donna ha ammesso la sua colpa. Questa mattina è stata portata in carcere.

Fonte: The Sun →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La donna che ha finto di avere un cancro per farsi pagare il matrimonio da sogno

Today è in caricamento