Giovedì, 17 Giugno 2021

Lo Stato deve risarcire uno yacht a Flavio Briatore

Lo ha deciso ieri la Corte di Cassazione, che ha sentenziato che il Force Blue dell'imprenditore non doveva essere confiscato. Ma restituirglielo non sarà possibile, visto che è stato messo all'asta e venduto

Lo Stato deve risarcire uno yacht a Flavio Briatore. Lo ha deciso ieri la Corte di Cassazione, che ha sentenziato che il Force Blue dell'imprenditore non doveva essere confiscato. Ma restituirglielo non sarà possibile, visto che è stato messo all'asta (e quindi venduto) il 31 dicembre scorso.

La seconda sezione della Corte ieri ha annullato la sentenza emessa nell'ottobre 2019 dalla Corte d'Appello di Genova. Che aveva assolto per prescrizione Briatore dall'accusa di evasione fiscale nel 2019 pur confermando il sequestro del bene. Una decisione che il Palazzaccio ha ribaltato ieri, come fa sapere La Stampa: 

Ebbene, quella confisca non s’aveva da fare, hanno sentenziato gli Ermellini: in meno di 15 giorni hanno dato due volte ragione all’ex patron della Formula 1. Poco più di dieci giorni fa avevano già contestato un altro verdetto genovese, legato in quel caso proprio alla rapida vendita all’asta dell’imbarcazione. Con tanti saluti al ricorso che il pattuglione di avvocati difensori aveva presentato, nel tentativo di bloccare quell’incanto che aveva stupito lo stesso notaio. I ricorsi al Riesame non erano stati neppure presi in considerazione. E quando la Cassazione ha sentenziato che quei ricorsi non andavano respinti tout court, il Riesame aveva allargato le braccia. Spiegando: ormai è fatta, lo yacht è stato venduto all’asta e non ci si può più far nulla. Appunto ciò che i legali - Giuseppe Sciacchitano, Cesare Manzitti, Andrea Vernazza, Franco Coppi, Massimo Pellicciotta e Fabio Lattanzi - avevano tentato di evitare fino all’ultimo

Ecco quindi che adesso lo Stato dovrà risarcire per l'intero valore lo yacht di Briatore. Che nel frattempo è stato comprato da Bernie Ecclestone. Se l’era aggiudicato con un’offerta di 7 milioni e 440 mila euro, formulata in una busta aperta - con altre cinque - dal notaio genovese Ugo Bechini. Ora Briatore dovrà trovare un tribunale civile che gli dia ragione e condanni lo Stato a ripagarlo. Mentre il processo in Corte d'Appello, proprio in virtù della decisione del Palazzaccio, dovrà ricominciare. 

Stato d'emergenza: stop dal 31 luglio?

Fonte: La Stampa →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo Stato deve risarcire uno yacht a Flavio Briatore

Today è in caricamento