Martedì, 15 Giugno 2021
Il pollice “verdissimo” / Stati Uniti d'America

L'uomo che ha trasformato la sua casa in una foresta con 200 specie di piante

Ha speso circa settimila euro per assecondare la sua passione: Jonny Balchandani ha ricreato in casa un piccolo eden

Foto Facebook Jonny Balchandani

Dire che Jonny Balchandani ha il pollice verde è assai riduttivo. Il 34enne, marito e padre di due bambini, ha accumulato negli anni circa 200 specie di piante e le cura amorevolmente tutti i giorni nella sua casa. Chi entra nella loro abitazione, a Malvern una cittadina della contea del Worcestershire, si fa strada tra quasi duemila piante divise tra specie indoor e tropicali. Un impegno immane nel curarle, ma anche una spesa non indifferente. Si stima che finora abbia ‘investito’ in questa passione circa seimila sterline. Tutto è cominciato con un trasferimento.

La svolta con un trasferimento 

“Lavoravo e vivevo a Parigi – ha spiegato - e non avevo molto spazio né un giardino. Si trattava più di piante da interno che sembravano un po' più tropicali”. A Jonny mancava la campagna britannica e probabilmente ha pensato di poterla – in minima parte – ricreare in casa. Quando poi è tornato nel Regno Unito ha portato con sé una parte della collezione. “Le persone che visitano la casa all’inizio sono leggermente scioccate. Guardano per un paio di secondi con la bocca aperta, poi iniziano a ridere e dicono 'che cos'è questo?' È incredibile”. La stessa convivenza, da parte della moglie Charlotte Evans e dei figli, non è semplice. 'Ho sempre avuto un amore per le piante, ma non ho mai incontrato qualcuno che abbia così tanta passione per le piante in generale - indoor e outdoor”.

Com'è l'ha presa la moglie 

Ha raccontato Charlotte che ha anche ammesso che all'inizio non sia stato semplice. Ancora adesso quando si sposta tra una stanza e l’altra è facile che venga ‘schiaffeggiata’ da cespugli, foglie e arbusti che ormai hanno invaso ogni angolo della casa. Diverso invece il punto di vista dei figli, Phoenix Rayne, di tre anni, e Tallulah Rose di due anni non devono neanche uscire di casa per giocare a nascondino e possono anche inventare storie avventurose rimanendo nella loro stanza, avendo una giungla a disposizione. Jonny trascorre due ore al giorno curando e innaffiando le sue piante, una passione che la moglie stenta ad accettare appieno. “Jonny non esce a bere – spiega Charlotte - le piante sono il suo vizio, preferirei che fosse al pub ogni fine settimana.

Ha iniziato con alcune piante, poi si è spostato lentamente nel soggiorno e ora è tutto occupato da un'estremità all'altra del soggiorno, su per le scale e penzolano anche dal tetto. Sento che a volte stanno prendendo il sopravvento e che stiamo vivendo in una giungla indoor, ma prendersi cura di loro è terapeutico per entrambi". L’uomo, nella vita di tutti i giorni direttore marketing, non si occupa solo delle sue piante. Vedendo la sua bravura e il suo amore per il verde, anche alcuni amici gli stanno affidando le loro piante quando hanno bisogno di cure particolari. E funziona! Le piante si riprendono, gli amici sono contenti e anche Jonny.

Fonte: The Sun →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'uomo che ha trasformato la sua casa in una foresta con 200 specie di piante

Today è in caricamento