rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021

Lo fotografano in aeroporto dopo il Gay pride, chiede i danni: "Avete leso la mia dignità"

Un biologo dell'università Aldo Moro chiede i danni a Repubblica per "la grave lesione dell'onore e della reputazione"

Una foto che, dice, gli ha rovinato per un po' la vita. Un biologo di Bari rimasto bloccato insieme ad altri viaggiatori lo scorso giugno a Palermo era stato fotografato in aeroporto assieme ai ragazzi che avevano partecipato al Gay pride. Adesso chiede i danni a Repubblica perché quella foto pubblicata sulla sezione di Bari del sito di notizie gli ha creato, sostiene, un mare di problemi.

Il biologo dell'università Aldo Moro chiede i danni a Repubblica per "la grave lesione dell'onore e della reputazione" che avrebbe subito per essere finito in una notizia di cronaca a margine della manifestazione, con cui lui - sia chiaro - non ha nulla a che fare. Una presa di distanza, 'io non c'ero', da sancire per via legale.

Nella foto "incriminata" è immortalato suo malgrado in coda con gli altri passeggeri:

Ha fatto scrivere in redazione dal suo avvocato per lamentare "l'accostamento fuorviante oltre che indebito" con la manifestazione per i diritti delle persone omosessuali.

Barilla contro i gay: "Mai nelle nostre pubblicità"

L'avvocato racconta così il punto di vista del suo assistito: "Dopo la pubblicazione della notizia - ovvero i ritardi dovuti ai guasti sui veicoli della Blu Express a Palermo che ha ospitato l'evento segnalati da chi si trovava lì con i partecipanti baresi alla sfilata dell'orgoglio glbt - è stato contattato da amici, colleghi, nonché dalla lui fidanzata che con sorpresa, chiedevano notizie sulle vicende narrate dal cronista, facendo particolare riferimento a una sua presunta partecipazione al Gay pride. Il dottore si è visto costretto a dare spiegazioni circa la reale ricostruzione degli accadimenti. Infatti, la fotografia .. lasciava intendere una partecipazione, mai avvenuta, alla manifestazione".

Coppia gay con figlio: "Niente sconto famiglia"

Momenti davvero duri per l'uomo, dice il suo legale: "Un periodo di disagio in ambito familiare e lavorativo".

L'uomo ha dato "ampio mandato" al fine di "concordare modalità e termini per il ristoro dei danni patiti dal dottor X alla propria immagine e reputazione". Fermo restando, si legge nella richiesta di risarcimento recapitata al giornale, che l'interessato "ha sempre nutrito massimo rispetto nei confronti dei Gay".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo fotografano in aeroporto dopo il Gay pride, chiede i danni: "Avete leso la mia dignità"

Today è in caricamento