Domenica, 28 Febbraio 2021

Giovane accoltellato all'uscita della metro, la foto su Fb: "Perché non capiti a nessun altro"

La madre: "Emanuele non vuole che questo accada più a nessun altro ragazzo. Chi vuole può condividere. Meglio far conoscere queste oscenità"

Ha deciso di pubblicare le foto, e non è stata una scelta facile. La madre di Emanuele A. ha pubblicato sul profilo Facebook del figlio 16enne la foto delle ferite riportate dal giovane nell'aggressione subita a Napoli, a pochi passi dalla metropolitana, dopo essere uscito da scuola. 

Le foto che lo ritraggono sanguinante sul lettino del pronto soccorso parlano da sole.

Giovane accoltellato a Napoli

"E fu' così che un pomeriggio di sole dopo le piogge un liceale di 16 anni all'uscita della metro decise di godersi il sole e tornare a casa a piedi dopo la mattinata chiuso in classe.. Purtroppo non poteva immaginare che c'erano 2 delinquenti che avevano deciso di tagliare la stada con il motorino aggredirlo chiedendogli soldi e senza aspettare risposta colpirlo con una sbarra di ferro con le catene ed atterrarlo...provocandogli una profonda ferita allo zigomo alla quale i sanitari dall'ospedale Cardarelli hanno apposto 4 punti di sutura e riscontrato trauma maxillo facciale... Il liceale ha continuato ad essere aggredito e per evitare il peggio visto che si accanivano non trovandogli soldi e avendo paura di fuoriuscita di armi consegnava il cellulare."

Lo sfogo della madre su Facebook

"Non contenti i delinquenti gli rubavano lo zaino con i libri e scappavano lasciandolo a terra sanguinante... Questo è avvenuto purtroppo a Scampia ma poteva accadere ovunque e so che la mia Scampia non è questa.. Ma quello che mi infastidisce e che ognuno si é sentito in diritto di dire che sono zone pericolose.. Non bisogna di pomeriggio camminare da soli e chiedere perche' non avesse aspettato il pullman.. Come dire te la sei cercata.. Allora mi sono ricordata dello stupro del Circeo.. Allora tu donna che porti la gonna più corta e esci da sola se sei stuprata te la sei voluta.. Ma in che c***o di mondo vivo".

"Per la cronaca il liceale è mio figlio Emanuele A. e non mi fa'paura dire che abbiamo sporto regolare denuncia ai carabinieri xche'Emanuele e noi con lui non vuole che questo accada più a nessun altro ragazzo.. Chi vuole può condividere.. Meglio far conoscere queste oscenità".

Fonte: NapoliToday →

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane accoltellato all'uscita della metro, la foto su Fb: "Perché non capiti a nessun altro"

Today è in caricamento