Martedì, 2 Marzo 2021

"Zio non si è decomposto": nipote e becchino in posa con il cadavere

Storia assurda da Alicante. Il becchino stava procedendo alla riesumazione di un cadavere, alla presenza della nipote e suo marito. Quando hanno visto lo stato del cadavere hanno deciso di "salvarlo" in foto

ROMA - Ventitré anni e nessun segno di decomposizione. Quando la nipote e suo marito hanno visto il cadavere non ci hanno creduto. E devono aver pensato che nessuno avrebbe creduto loro, tanto da prendere lo smartphone e rendere eterno il momento con una "bella" foto, alla presenza del becchino del cimitero. 

Storie dell'assurdo da Alicante, in Spagna, dove un becchino - il cinquantacinquenne Celestino Reyna - è stato sospeso dal posto di lavoro dopo essersi fatto fotografare con il corpo di uno degli "ospiti" del camposanto. 

L'uomo era stato incaricato di riesumare il corpo di un uomo, morto ventitré anni fa, per far spazio alla moglie deceduta da pochi giorni. A supervisionare i lavori, la nipote del defunto e suo marito. Sembrava un'operazione di routine, ma quando la bara è stata aperta i tre sono rimasti senza parole. Il corpo non si era decomposto e sembrava mummificato. 

Da lì la decisione, quasi come a voler certificare l'incredibile: lo zio meritava di essere immortalato. Pochi secondi per mettersi in posa, grandi sorrisi ed ecco un ricordo da condividere. Non appena salvata la foto sul telefonino la nipote ha iniziato a mandarla via WhatsApp ad amici, parenti e colleghi di lavoro. Così, l'immagine è passata di smartphone in smartphone fino ad approdare in rete e diventare virale.

"Non volevo mancare di rispetto a mio zio e non volevo ferire nessuno – si è difesa la nipote – l'ho fatto per mostrare alla sorella del defunto come si era mantenuto il corpo". 

Intanto il morto è stato ricollocato all'interno di una nuova bara. Da solo con sua moglie, e senza curiosi. 

Fonte: Cadena Ser →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Zio non si è decomposto": nipote e becchino in posa con il cadavere

Today è in caricamento