Lunedì, 14 Giugno 2021

Rimini, si cospargono di sabbia per mimetizzarsi e rubare tra gli ombrelloni

In manette un marocchino ed un tunisino, di 23 e 21 anni. Assurda la dinamica del furto

Un marocchino ed un tunisino, di 23 e 21 anni, entrambi senza fissa dimora, sono stati arrestati per furto aggravato sul lungomare di Rimini, per la precisione all'interno dello stabilimento balneare 104, in viale Regina Margherita.

Assurda la dinamica del furto: i due sono stati beccati dai carabinieri mentre si impossessavano, strisciando a terra, di uno zaino di proprietà di un turista 30enne di Catania. 

I due per mimetizzarsi si sono dapprima bagnati per poi cospargersi di sabbia. Uno di loro deve rispondere di falsa attestazione sull’identità personale, poiché allo scopo di rimanere impunito ha fornito ai carabinieri generalità false.

Una maxi operazione quella effettuata venerdì e sabato a Rimini. Sono stati impiegati 22 Carabinieri che suddivisi in squadre, sia in uniforme che in abito civile, sono stati dislocati nella zona sud della città.

Due le persone arrestate per furto in spiaggia ed altre 8 persone denunciate per furto, ricettazione, detenzione e spaccio stupefacenti. 

Fonte: RiminiToday →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimini, si cospargono di sabbia per mimetizzarsi e rubare tra gli ombrelloni

Today è in caricamento