Mercoledì, 16 Giugno 2021

Uccidono gatto infilandogli la cocaina nel naso durante una festa

Succede in Scozia: sulla morte del cucciolo è stata aperta un'indagine ufficiale, che ha deciso di fare chiarezza sulla vicenda

Si chiavamo Cheeko, un gatto soriano di cinque anni che ha avuto la sfortuna di avere dei padroni senza scrupoli. Sulla sua morte è stata ufficialmente aperta un'inchiesta dall'ispettore Alison Simpson della Spca (la società per la prevenzione delle crudeltà sugli animali). Perché il povero gattino è morto durante un party per il gioco idiota di chi, dopo essere andato un po' troppo su di giri, ha pensato di "divertirsi" alle spalle di un povero micio.

Cheeko era stato affidato dalla sua proprietaria, la 18enne Nickay Grant, di Buckie, in Scozia, a un amico: lei aveva preso quattro cani e non poteva più tenerlo in casa, ma ogni giorno andava a trovarlo. Durante una festa in casa, uno degli ospiti ha steso davanti al gatto una striscia di cocaina per fargliela annusare, ma Cheeko non voleva saperne. A quel punto, per costringerlo, gli ha infilato a forza la droga nel naso. La reazione è stata devastante: l'animale non riusciva più a mantenersi in equilibrio, ha cominciato a barcollare fino a quando è crollato ed è morto.

Fonte: Mirror →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccidono gatto infilandogli la cocaina nel naso durante una festa

Today è in caricamento