Venerdì, 16 Aprile 2021

I giornalisti della Gazzetta contro l'editore Cairo

Duro comunicato sindacale dei giornalisti della Gazzetta dello Sport contro le ultime mosse dell'editore Urbano Cairo che avrebbe preteso dai redattori un contributo di un milione e centomila euro

Il presidente di RCS MediaGroup, Urbano Cairo, in occasione della presentazione del nuovo progetto editoriale e sito del quotidiano sportivo, Milano, 6 maggio 2019. ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

I giornalisti della Gazzetta dello Sport si sono riuniti in assemblea straordinaria e permanente in un momento d'emergenza per il paese e il mondo editoriale. Tutto nasce dalla richiesta di sacrifici manifestata dall'editore Urbano Cairo. 

"Avremmo potuto discutere a lungo sulla necessità di aiuto per un'azienda come RCS il cui presidente Urbano Cairo ha da poco proposto all'assemblea dei soci la distribuzione dei dividendi per un totale di 15 milioni di euro, dopo i 31 milioni del 2019 - scrivono i giornalisti della Gazzetta in un duro comunicato sindacale - Ma la redazione ha deciso di non discutere e di partecipare in modo sensibile ai sacrifici che tutto il Paese sta affrontando."

Il presidente di Rcs avrebbe presteso dai redattori un contributo di un milione e centomila euro "in tempi brevissimi". "Una somma enorme - spiegano ancora il cdr della Gazzetta - ingiustificata alla luce della florida situazione economica dell’azienda, che ha accumulato 228 milioni di profitti negli ultimi quattro anni grazie al contributo determinante del sistema Gazzetta, e pesantissima da sopportare per le famiglie dei redattori."

Fonte: La Gazzetta dello Sport →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I giornalisti della Gazzetta contro l'editore Cairo

Today è in caricamento