rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023

Rapinato e avvelenato, l'incubo di un italiano in Thailandia: è in coma

Gianluca Di Gioia, di 36 anni, è ricoverato al Bangkok Hospital in condizioni gravi ma stazionarie.  Sarebbe stato aggredito e rapinato mentre si trovava a Laos

Un viaggio di piacere in Thailandia  si è trasformato in un incubo per Gianluca Di Gioia, un 36enne italiano. Il giovane, originario di Caltavuturo (Palermo), ma residente da anni a Venegono Inferiore, in provincia di Varese, si trova ricoverato al Bangkok Hospital di Udon Thani in gravi condizioni. Secondo quanto riportato dai familiari, il ragazzo sarebbe stato aggredito e rapinato a Laos e adesso sarebbe in coma in seguito ad avvelenamento. 

Come scrive VareseNews, le condizioni del ragazzo non permettono il trasporto in italia e dovrà essere curato in Thailandia. Sembra che le cure abbiano un costo molto elevato, almeno secondo le prime informazioni riportare sul gruppo Facebook aperto per attivare una raccolta fondi. La mamma e il fratello Salvatore sono già volati a Bangkok per assistere il giovane. 

La notizia è stata confermata anche dal sindaco di Venegono, Mattia Premazzi , che ha contattato direttamente la famiglia Di Gioia: “ Al momento non ho altre informazioni ma stiamo cercando di capire di cosa hanno bisogno e come è possibile aiutarli, magari anche tramite il Ministero degli Esteri”.

Fonte: Varese News →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinato e avvelenato, l'incubo di un italiano in Thailandia: è in coma

Today è in caricamento