rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022

Entra a San Pietro con una pistola giocattolo: denunciata giornalista

La donna ha organizzato una messinscena per un servizio sulla sicurezza in vista del Giubileo. Con lei due complici. La Questura sta provvedendo a identificarli

Una giornalista è entrata a San Pietro con una pistola giocattolo, fingendosi accompagnatrice di un disabile. Una messinscena per un servizio sulle misure di sicurezza in vista del Giubileo che è costata alla donna una denuncia per procurato allarme.

La freelance quarantenne, è stata identificata e denunciata, dalla Digos della Questura di Roma. "Presentandosi come accompagnatrice di un disabile con un tesserino falso - ha spiegato la questura di Roma - ha introdotto nella piazza una pistola in plastica non visibile ai metal detector ed ha poi documentato l'intera azione per poterla utilizzare per la diffusione on line". Secondo quanto riferito dalla donna le foto postate sono poi state realizzate con una pistola vera messa a disposizione da uno dei suoi due complici, mentre quella giocattolo sarebbe stata gettata subito dopo la messinscena.

"Gli investigatori - ha reso noto la questura - hanno già acquisito utili elementi per l'identificazione delle altre due persone coinvolte per procedere a loro carico per la medesima contravvenzione di procurato allarme ed ogni altro reato che sarà ravvisato".

"La vicenda - ha sottolineato la questura - ha provocato particolare disappunto per gli effetti negativi che simili messinscena provocano sulla percezione di sicurezza delle persone e, ancor più grave, distolgono le forze dell'ordine dalle prioritarie attività finalizzate a garantire l'incolumità e la tranquillità dei cittadini". 

Roma: allarme terrorismo dopo gli attentati di Parigi |Infophoto

Fonte: RomaToday →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entra a San Pietro con una pistola giocattolo: denunciata giornalista

Today è in caricamento