Giovanni, tetraplegico dal 1995 dopo un incidente: "Ha scelto di vivere"

Giovanni Loche ha 42 anni ed è tetraplegico dal 1995 dopo un brutto incidente in bicicletta. Vive "inchiodato" nel letto col comando elettrico nella sua casa di Teti, in provincia di Nuoro

Giovanni Loche (FOTO DA SARDEGNALIVE.NET)

Giovanni Loche ha 42 anni ed è tetraplegico dal 1995 dopo un brutto incidente in bicicletta.

Vive "inchiodato" nel letto col comando elettrico nella sua casa di Teti, in provincia di Nuoro.

E' amorevolmente assistito dal padre Tonino e da Emma, la signora che si occupa di lui e che gli prepara i frullati, l'unico suo nutrimento possibile.

Giovanni Loche non può parlare, ma i suoi occhi "parlano per lui" dice il padre.

Il dibattito sull'eutanasia, dopo la morte di Dj Fabo, riempie le pagine dei quotidiani in questi giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 "Mio figlio - dice all'Unione Sarda Tonino Loche, pensionato, 74 anni - non cammina, non usa le mani e le braccia, non parla. E allora? Gli piace uscire con me per raccogliere asparagi, gli piace giocare a carte, s'illumina quando vede le ragazze, è felice quando la gente lo saluta per strada. Ama la vita, glielo leggo tutti i giorni negli occhi".
 

Fonte: L'Unione Sarda →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento