Domenica, 11 Aprile 2021

A 3 anni Giulio prova per la prima volta la mano bionica: "Mamma, posso tenerla"

Il bimbo di Pomezia, nato senza un arto superiore, ha testato Energy, una protesi hi-tech. La mamma: "Per molti può essere un semplice movimento meccanico, ma per chi non ha la mano è un miracolo"

Il sorriso del piccolo Giulio nel video postato sulla pagina Facebook 'Giulio e l'Agenesia del Braccio'.

''Mamma, posso tenerla?'': la frase spiazzante arriva dal piccolo Giulio, un bimbo di 3 anni di Pomezia che per la prima volta ha provato Energy, un arto mio-elettrico realizzato a un'azienda di Palestrina, cittadina alle porte di Roma.

Il piccolo, nato senza un arto superiore, ha testato questa protesi tecnologica impiantata nel suo braccio, riuscendo ad aprila e chiuderla con semplicità, tanto da rimanere stupito dalle sue potenzialità. Da qui la dolce richiesta alla mamma di tenerla. 

Un momento bellissimo, immortalato in un video pubblicato sulla pagina Facebook 'Giulio e l'Agenesia del Braccio'. Per Giulio è stato davvero un giorno speciale, come confermato dalla mamma, Samuela Sarda, a Tgcom24 che ha condiviso la notizia sulla propria pagina: "Grazie, sono senza parole per questa sorpresa. Per molti può essere un semplice movimento meccanico, ma per chi non ha la mano è un miracolo".

Fonte: TgCom24 →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A 3 anni Giulio prova per la prima volta la mano bionica: "Mamma, posso tenerla"

Today è in caricamento