rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021

Criticano Papa Francesco, due conduttori "cacciati" da Radio Maria

Dopo l’articolo “Questo Papa non ci piace”, firmato mercoledì 9 ottobre sul “Foglio” Alessandro Gnocchi e Mario Palmaro sono stati allontanati dalla conduzione delle trasmissioni di Radio Maria

Non gradire l'operato di Papa Francesco può costare il posto di lavoro. Dopo l’articolo “Questo Papa non ci piace”, firmato mercoledì 9 ottobre sul “Foglio”, Alessandro Gnocchi e Mario Palmaro, due intellettuali cattolici tradizionalisti conosciuti per le loro perplessità sul Concilio Vaticano II, sono stati allontanati i dalla conduzione delle trasmissioni di Radio Maria, “Incontri con la bioetica” (Palmaro) e “Uomini e letteratura: incontri alla luce del Vangelo” (Gnocchi).

Sono stati i due intellettuali a rendere nota la decisione dell'emittente. Una telefonata del direttore di Radio Mario, padre Livio Fanzaga, ha posto fine al rapporto lavorativo.

Ma che cosa c'era scritto nell'articolo di così grave da spingere Radio Maria a silurare i conduttori? a L’articolo incriminato accusa Papa Francesco di aver messo in piedi "una imponente esibizione di povertà" in occasione della sua visita ad Assisi.

Papa Francesco: "Anche io sono anticlericale"

Gnocchi e Palmaro non gradivano nemmeno, e l'avevano scritto, l’intervista rilasciata da Bergoglio al fondatore di Repubblica Eugenio Scalfari: il passaggio sull’autonomia della coscienza e sulla visione personale del Bene e del Male contrasterebbe con il magistero dei pontefici che lo hanno preceduto. Le critiche a Papa Francesco della coppia toccavano anche altri punti: il commissariamento dei Francescani dell’Immacolata, un ordine religioso in crescita di vocazioni e con una spiccata predilezione per la messa tridentina.

Lampedusa, Papa Francesco: "Vergogna! Vergogna!"

Alessandro Gnocchi e Mario Palmaro commentano: "Pur non condividendo questa linea editoriale ne prendiamo atto rimarcando comunque che le nostre critiche a Papa Francesco non contengono una sola riga che non si attenga alla dottrina cattolica e non sono state espresse dai microfoni della Radio. L’atto compiuto nei nostri confronti risulta dunque abbastanza raro nell’uso giornalistico sia nella sostanza sia nel metodo colpendo delle opinioni, discutibili certo ma legittime, espresse su un’altra testata”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Criticano Papa Francesco, due conduttori "cacciati" da Radio Maria

Today è in caricamento