rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021

Renzi ha scelto il suo numero due: ecco come Delrio lo ha convinto

Graziano Delrio, Ministro per gli affari regionali e le autonomie nel governo Letta, è il fido scudiero del sindaco di Firenze

Il quotidiano Europa racconta chi è il numero due di Matteo Renzi. "Un vero numero uno ha sempre bisogno di un numero due".

Graziano Delrio, Ministro per gli affari regionali e le autonomie nel governo Letta, è il fido scudiero del sindaco di Firenze, anche se difficilmente lo ammetterà mai apertamente. L’investitura è avvenuta domenica, quando Renzi lo ha voluto accanto a sé, sul palco della Leopolda, prima di chiudere la quarta edizione.

Delrio, solitamente un tipo quieto e riflessivo, ha parlato con grinta: "Voi ragazzi sarete protagonisti, noi saremo alle vostre spalle, vi proteggeremo e vi accompagneremo. Il partito di Matteo non è il partito di un uomo solo al comando, ma con un uomo al comando rappresenta le speranze di tutti". Il ministro è il consigliere più ascoltato da Renzi, un fratello maggiore di cui il rottamatore si fida ciecamente.  

Ma chi è Graziano Delrio? Medico endocrinologo, ex sindaco di Reggio Emilia, 53 anni. In principio non era un fan di Renzi, "ma quando hai così tanti figli che in casa tifano per Renzi è difficile non essere travolti" dice un suo amico.

Il cattolicesimo di Delrio rappresenta uno dei fili che lo legano al numero uno e meriterebbe un capitolo a parte. Ex ragazzo con simpatie nell’anarchia, cresciuto in una famiglia atea e comunista con un padre muratore e poi artigiano, Delrio si è convertito al cattolicesimo attorno ai vent’anni grazie alla conoscenza di don Carlo Cocconcelli, ex prete partigiano amico di don Giuseppe Dossetti, uno dei padri costituenti.

Durante la scorsa campagna elettorale, in vista di un eventuale governo Bersani, il nome di Delrio era l’unico sicuro chiesto da Renzi per un ministero. Delrio garantisce a Renzi conoscenza e contatti importanti

Molto stimato da Giorgio Napolitano, amico di Romano Prodi, il ministro è anche il principale ponte con il mondo dei sindaci, molto importante nella strategia elettorale renziana. [..] Ma perché Delrio piace tanto a Renzi? Qui le spiegazioni si sprecano. Perché è una persona seria e solida, non un piacione. Perché è un sindaco come lui, abituato a ragionare di politica a partire dai bisogni delle persone, fuori dal ceto politico. Perché è cattolico come lui.

Fonte: Europa →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Renzi ha scelto il suo numero due: ecco come Delrio lo ha convinto

Today è in caricamento