Giovedì, 6 Maggio 2021

“Io, clown fra ambulanze e bombe, ma i veri eroi sono i bimbi di Gaza”

Gaza raccontata da chi si è armato di naso rosso: Marco Rodari (detto il Pimpa) ha deciso di portare un sorriso tra gli orrori della guerra

La sua missione è il sorriso ed è partita da Leggiuno in provincia di Varese. Lui alle anagrafe si chiama Marco Rodari ma nelle corsie degli ospedali tutti lo conoscono come "il Pimpa": un clown colorato e stralunato che porta buon umore nei reparti di pediatria.

Lui ha deciso di portare quel sorriso dove l'orrore è diventato quotidiano: nella Striscia di Gaza. Ma non è la prima volta che Marco viaggia nei luoghi dell'orrore nei panni del suo personaggio: ha fatto ben 25 viaggi tra Iraq, Egitto, Giordania e Palestina. E tra le macerie di Gaza ha incontrato gli occhi dei bambini che vivono i bombardamenti in prima persona:
 

Vivo alla giornata, cerco di cogliere ogni occasione per portare un po’ di gioia alla popolazione, che sia una scuola, un pronto soccorso, una visita in famiglia o semplicemente la strada


Ma nonostante i suoi racconti partano sempre dal sorriso che lui porta negli ospedali, a Gaza l'orrore continua e Marco non può non vederlo:

Ogni persona che vive qui dentro ha perso qualcuno: chi la madre, chi il padre, chi un fratello o un amico. Sono stravolti dalla stanchezza, ma esiste una speranza che è più forte della rassegnazione. Ogni bambino è come un grande fuoco: le macerie della guerra possono coprirne la fiamma, ma non riusciranno mai a soffocare la brace. A volte basta un piccolo spettacolo o un numero da prestigiatore per soffiare via queste macerie e riaccendere con un sorriso queste piccole fiammelle

Fonte: La Stampa →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Io, clown fra ambulanze e bombe, ma i veri eroi sono i bimbi di Gaza”

Today è in caricamento