rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024

Il marito di Guerrina: "Mio figlio mi disse che lei e Gratien si scambiavano i bacini"

Mirco Alessandrini in aula durante il processo: "Un giorno bussai in canonica e mi aprì mia moglie. Aveva la spallina abbassata"

"Una volta ero andato a comprare le birre ma quando sono tornato in canonica, invece di Padre Graziano mi ha aperto mia moglie, era accaldata e con la spallina abbassata". A parlare è Mirco Alessandrini, marito di Guerrina Piscaglia, la donna scomparsa due anni fa da Ca Raffaello nell'Aretino, che oggi ha testimoniato in aula durante il processo in cui il frate è imputato di omicidio volontario.

Una testimonianza dolorosa, come riporta La Nazione: "Chiesi a mio figlio Lorenzo cosa facessero la mamma e il frate in canonica, lui mi rispose che si scambiavano bacini", ha detto l'uomo in aula prima di scoppiare in lacrime. 

Mirco ha poi ripercorso la giornata della scomparsa di Guerrina (il primo maggio del 2014) rivelando un particolare finora inedito: "Mentre andavamo in auto a Sestino, chiesi a Graziano se aveva notato il giorno prima l'atteggiamento di Guerrina con l'ambulante. E lui mi disse: 'vedrai che sarà innamorata'". 

Mirko si sarebbe dunque convinto - suggestionato dalle parole del sacerdote - di una fuga della moglie con il 'famoso' venditore ambulante marocchino che la sera prima era stato ospite a casa dei due coniugi. Ma come faceva ad esserne così sicuro? Scrive La Nazione:

Eppure è quello che accade e questa sicurezza influenza il maresciallo di Badia dei carabinieri, che manda tutti a letto dicendo che si tratta di un allontanamento volontario.

Fonte: La Nazione →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il marito di Guerrina: "Mio figlio mi disse che lei e Gratien si scambiavano i bacini"

Today è in caricamento